Prosegue il rimbalzo del principale indice di Borsa USA, l’S&P 500, che ha raggiunto la fondamentale area resistenziale compresa tra i 4.150 punti e i 4.165 punti. La reazione delle quotazioni su questa zona di concentrazione di offerta sarà particolarmente importante: qui infatti passano i vecchi supporti definiti con la trendline che unisce i minimi del 20 e 21 aprile 2021, quella disegnata con i massimi del 9 novembre 2020 e dell’8 gennaio 2021, quella che unisce i minimi del 4 e 25 marzo 2021 e il livello orizzontale lasciato in eredità dai massimi del 13 aprile 2021. Se un superamento di tale intorno permetterà ai compratori di aggiornare i massimi storici, un pullback darebbe ai venditori l’occasione di proseguire il movimento discendente iniziato con il pattern Engulfing bearish costruito nelle giornate del 7 e 10 maggio 2021. In quest’ultimo caso l’obiettivo della discesa sarebbe nuovamente quello tra i 4.050 punti e i 4.016 punti, dove transitano la linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 16 febbraio e 16 marzo 2021 e il 38,2% del ritracciamento di Fibonacci disegnato su tutta la gamba di rialzo iniziata lo scorso 5 marzo. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long da 4.010 punti con stop loss individuabile a 3.960 punti e obiettivo a 4.090 punti. Al contrario l’operatività di stampo short è valutabile da 4.165 punti con stop loss localizzato a 4.210 punti e obiettivo a 4.100 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 4.010 punti con stop loss a 4.060 punti e obiettivo a 4.090 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 3.200,0000 NLBNPIT10CX0 16/06/2021

TURBO LONG 3.300,0000 NLBNPIT10CY8 16/06/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 4.165 punti con stop loss a 4.195 punti e obiettivo a 4.100 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 4.500,0000 NLBNPIT10XB2 16/06/2021

TURBO SHORT 4.400,0000 NLBNPIT10XA4 16/06/2021