I prezzi dell’S&P 500 hanno quasi raggiunto l’obiettivo evidenziato nelle precedenti newsletter individuato sulla soglia psicologica dei 4.200 punti. Da questo livello si potrebbero verificare dei riassorbimenti, in quanto le quotazioni del principale indice di Borsa statunitense sono inserite in un rally incessante che imperversa dal 25 marzo 2021. Un’indicazione in linea con l’avvio di una correzione può essere individuata nella rottura dei 4.130 punti dove si aprirebbero scenari ribassisti fino ai 4.100 punti, dove transita la linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 9 novembre 2020 e 8 gennaio 2021. Il movimento in atto resta ancora positivo su tutti i timeframe, e solamente una violazione del livello di concentrazione di domanda appena menzionato potrebbe innescare una tendenza ribassista di breve periodo. Questo fattore non è da considerare negativamente, specie se si pensa che un movimento discendente permetterebbe agli oscillatori di scaricarsi dall’attuale fase di ipercomprato. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long su una ripartenza dal supporto a 4.130 punti. Lo stop loss sarebbe localizzato a 4.105 punti, mentre l’obiettivo a 4.160 punti. Viceversa, l’operatività short può essere valutata da 4.128 punti con stop loss posizionabile a 4.155 punti e obiettivo a 4.090 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 4.130 punti avrebbero stop loss a 4.105 punti e target a 4.160 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 3.200,0000 NLBNPIT10CX0 16/06/2021

TURBO LONG 3.300,0000 NLBNPIT10CY8 16/06/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 4.128 punti con stop loss a 4.155 punti e obiettivo a 4.090 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 4.500,0000 NLBNPIT10XB2 16/06/2021

TURBO SHORT 4.400,0000 NLBNPIT10XA4 16/06/2021