Continua la discesa dell’S&P 500, con le quotazioni che hanno effettuato la rottura della linea di tendenza ottenuta collegando i minimi del 13 maggio e 18 giugno 2021. Come avevamo evidenziato nelle precedenti newsletter, il principale indice di Borsa statunitense ha raggiunto il primo obiettivo ribassista a 4.550 punti, dove passa il livello statico lasciato in eredità dai top del 3 settembre 2021. Se la discesa dovesse continuare, si potrebbe assistere ad un approdo verso i 4.475 punti, dove passa il sostegno espresso dai top del 3 settembre 2021. Se i compratori non dovessero essere in grado di reagire nemmeno a ridosso di tale area, si potrebbe verificare un’ulteriore flessione sulla soglia psicologica dei 4.400 punti in prima battuta. L’arrivo su questo intorno metterebbe decisamente sotto pressione la tendenza ascendente del paniere USA, anche se i venditori tornerebbero in un vantaggio più strutturato solo al di sotto dei 4.240 punti. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long dai 4.475 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 4.435 punti, mentre il target a 4.540 punti. Per quanto invece riguarda l’operatività di stampo short, questa può essere valutata in caso di ritorno verso i 4.575 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 4.620 punti, mentre l’obiettivo sarebbe collocabile 4.500 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 4.475 punti con stop loss a 4.435 punti e obiettivo a 4.540 punti.

S&P 500 Turbo Unlimited Long

S&P 500 Turbo Unlimited Long

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 4.575 punti con stop loss a 4.620 punti e obiettivo a 4.500 punti.

S&P 500 Turbo Unlimited Short

S&P 500 Turbo Unlimited Short