Prosegue il recupero dell’S&P 500, che dopo aver rimbalzato a ridosso dell’importante supporto a 4.250 punti, lasciato in eredità dai massimi del 10 maggio 2021, ha riassorbito tutte le perdite messe a segno a inizio ottava. Come mettevamo in evidenza nella newsletter di ieri, le quotazioni hanno fornito un altro segnale di positività tornando a scambiare al di sopra della resistenza a 4.318,90 punti. In questo quadro, i compratori sembrano essere intenzionati a portare il principale indice di Borsa statunitense verso il test della soglia psicologica a 4.400 punti, dove passa la trendline che unisce i massimi del 16 e 29 aprile 2021. La situazione sembra quindi essere tornata in favore degli acquirenti. Per quanto riguarda i venditori, un segnale positivo deriverebbe dal ritorno delle quotazioni al di sotto dei 4.250 punti. Una rottura di questo livello di concentrazione di domanda consentirebbe al listino di tornare verso l’intorno dei 4.200 punti. Da un punto di vista operativo quindi, le strategie di stampo long sarebbero valutabili in caso di discesa verso la soglia psicologica dei 4.300 punti. Lo stop loss sarebbe individuabile a 4.255 punti, mentre l’obiettivo a 4.360 punti. Viceversa, si potrebbe attendere una discesa al di sotto dei 4.290 punti per valutare un’operatività di matrice short con stop loss a 4.340 punti e obiettivo a 4.220 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 4.300 punti con stop loss a 4.255 punti e target a 4.360 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 3.300,0000 NLBNPIT12P52 15/12/2021

TURBO LONG 3.500,0000 NLBNPIT12P60 15/12/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 4.290 punti con stop loss a 4.340 punti e obiettivo a 4.220 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 4.900,0000 NLBNPIT12PF5 15/12/2021

TURBO SHORT 4.700,0000 NLBNPIT12PE8 15/12/2021