Le quotazioni dell’S&P 500 si mantengono all’interno di una struttura grafica positiva. Le ultime sedute di contrattazione mostrano infatti come il principale indice di Borsa statunitense continui a mettere in luce una struttura grafica positiva dopo il rimbalzo a ridosso del supporto a 4.250 punti, lasciato in eredità dai massimi del 10 maggio 2021, seguito dalla rottura della resistenza a 4.318,90 punti, i corsi sembrano confermare le intenzioni di aggiornare nuovamente i massimi storici. A ridosso dei 4.400 punti transita infatti la linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 16 aprile 2021 a quelli del 7 maggio 2021. Per tornare in vantaggio nel breve periodo, i venditori necessiterebbero di una discesa al di sotto dei 4.300 punti, che confermerebbe la rottura della trendline disegnata con i minimi del 30 ottobre 2020 a quelli del 4 marzo 2021. Per il medio termine invece, il fronte ribassista dovrebbe effettuare la discesa al di sotto del sostegno a 4.250 punti prima e dei 4.140 punti poi. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long in caso di discesa verso la soglia psicologica dei 4.300 punti. Lo stop loss sarebbe individuabile a 4.255 punti, mentre l’obiettivo a 4.360 punti. Al contrario, l’operatività di stampo short possono essere valutate da 4.400 punti con stop loss a 4.425 punti e obiettivo a 4.360 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 4.300 punti con stop loss a 4.255 punti e target a 4.360 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 3.300,0000 NLBNPIT12P52 15/12/2021

TURBO LONG 3.500,0000 NLBNPIT12P60 15/12/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 4.400 punti con stop loss a 4.425 punti e obiettivo a 4.360 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 4.900,0000 NLBNPIT12PF5 15/12/2021

TURBO SHORT 4.700,0000 NLBNPIT12PE8 15/12/2021