Dopo alcune sedute di contrattazioni che avevano messo in luce un certo rallentamento del rialzo, le quotazioni dell’S&P 500 hanno mostrato nuovi segnali di forza aggiornando i massimi storici. I compratori sono stati in grado di annullare il pericolo evidenziato dal potenziale doppio massimo di zona 4.710 punti e hanno raggiunto il secondo obiettivo del movimento ascendente a 4.750 punti. Per assistere ad un ritracciamento, i venditori dovrebbero attendere una discesa sotto i 4.680 punti, dove passa la linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 30 agosto 7 settembre 2021. In questo quadro, si potrebbe verificare un impulso correttivo in zona 4.650 punti, dove passa la trendline disegnata con i minimi del 13 maggio e 18 giugno 2021. Una contrazione al di sotto di tale sostegno porterebbe i venditori ad effettuare un’accelerazione dapprima verso la soglia psicologica dei 4.600 punti, per poi passare alla coriacea area di concentrazione di domanda a 4.550 punti. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long da 4.600 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 4.575 punti, mentre il target a 4.650 punti. Per quanto invece riguarda l’operatività di matrice short, questa potrebbe essere valutata dai 4.690 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 4.730 punti, mentre l’obiettivo sarebbe collocabile 4.600 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 4.550 punti con stop loss a 4.518 punti e obiettivo a 4.605 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 3.300,0000 NLBNPIT12P52 15/12/2021

TURBO LONG 3.500,0000 NLBNPIT12P60 15/12/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 4.690 punti con stop loss a 4.730 punti e obiettivo a 4.600 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 5.400,0000 NLBNPIT14LC7 15/12/2021

TURBO SHORT 5.300,0000 NLBNPIT15LX0 15/12/2021