Telecom Italia e iliad ieri hanno siglato un accordo che consentirà di sviluppare il mercato dell’accesso Fiber-to-the-Home. Le parti hanno infatti definito la partecipazione di iliad al progetto di co-investimento su rete FiberCop, società del gruppo TIM che realizza la rete di accesso secondaria in fibra ottica fino alle abitazioni. L’accordo tra Telecom Italia e iliad conferma la validità del piano di investimenti di FiberCop che assicurerà la copertura FTTH al 75% delle aree grigie e nere del Paese entro il 2025. A livello grafico il quadro tecnico delle azioni Telecom Italia appare nuovamente costruttivo nel breve termine. Un ritorno delle quotazioni al di sopra di 0,3870 euro consentirebbe l’implementazione di strategie long. In questo caso il primo target è identificabile a 0,4048 euro mentre il secondo in area di massimi a 0,4590 euro. La positività verrebbe invece meno con una rottura di 0,3656 euro, mossa che darebbe spazio ai venditori fino a 0,3534 euro.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 0,3870 euro con stop loss a 0,3730 euro e target a 0,4048 euro.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 0,3309 NLBNPIT10L33 OPEN END

TURBO LONG 0,3128 NLBNPIT10AM7 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 0,3656 euro con stop loss a 0,3740 euro e target a 0,3534 euro.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 0,4269 NLBNPIT13D63 OPEN END

TURBO SHORT 0,4472 NLBNPIT12232 OPEN END