Tesla è sotto i riflettori nelle ultime sedute di contrattazioni a Wall Street. Sull’azienda guidata dal CEO Elon Musk pesa la notizia dell’avvio di un’indagine della National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA), un’agenzia governativa statunitense facente parte del Dipartimento dei Trasporti, sul sistema Autopilot presente in circa 765.000 veicoli Tesla negli Stati Uniti. Dal gennaio 2018 l’NHTSA ha identificato 11 incidenti in cui i modelli Tesla hanno incontrato scene di primo intervento e successivamente hanno colpito uno o più veicoli coinvolti. Incidenti che hanno provocato al momento 17 feriti e un decesso. Per quanto riguarda l’operatività, strategie di matrice rialzista potrebbero essere implementate da 630 dollari con stop loss a 615 dollari e target a 730 dollari. Per il fronte ribassista, strategie di matrice short potrebbero essere valutate da 730 dollari con stop loss a 745 dollari e target a 615 dollari.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 630 dollari con stop loss a 615 dollari e target a 730 dollari.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 614,7851 NLBNPIT138Z0 OPEN END

TURBO LONG 566,5917 NLBNPIT12ZG2 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 730 dollari con stop loss a 745 dollari e target a 615 dollari.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 774,7024 NLBNPIT11MW9 OPEN END

TURBO SHORT 823,4023 NLBNPIT11LW1 OPEN END