Ubi Banca è riuscita a superare con forza il livello chiave dei 2,89 euro, raggiungendo quota 3 euro. Il prossimo ostacolo al rialzo è rappresentato dalla resistenza dei 3,11 euro che, se infranta, aprirebbe la strada al titolo verso i successivi target a 3,30 e 3,51 euro. Al ribasso, invece, troviamo una fascia di supporto importante formata dal livello statico dei 2,89 euro e la media mobile 200 periodi in area 2,79 euro. La rottura di tale fascia di prezzo darebbe un segnale di debolezza che potrebbe innescare accelerazioni al ribasso verso 2,58 e 2,30 euro.

SCENARIO RIALZISTA

Long sopra 3,11 euro, con stop sotto 2,79 euro. Target a 3,30 e 3,51 euro.

SCENARIO RIBASSISTA

Short sotto 2,79 euro, con stop sopra 3,11 euro. Target a 2,58 e 2,30 euro.