Ubi Banca: Segnali positivi dalle banche italiane che aumentano i prestiti al settore privato e riducono le sofferenze. Secondo il bollettino della Banca d'Italia, a giugno le sofferenze in capo alle banche italiane sono diminuite del 26,1% su base annua (-10% in maggio). La diminuzione è l'effetto di alcune operazioni di cartolarizzazione di elevato ammontare (32 miliardi di euro). Contestualmente, i prestiti al settore privato sono cresciuti del 2,4% su base annua (2,5% a maggio). In particolare, i prestiti alle famiglie sono cresciuti del 2,8% come nel mese precedente, mentre quelli alle società non finanziarie sono aumentati dello 0,6% (1,2% a maggio). I depositi del settore privato sono aumentati del 6,8% su base annua (5,7% nel mese precedente) mentre la raccolta obbligazionaria è diminuita del 19% (-17,6% nel mese precedente).

PRODOTTO SOTTOSTANTE CODICE ISIN SCADENZA

CASH COLLECT UBI BANCA NL0012324677 27/04/2020