Ubi Banca best performer del Ftse Mib. Il titolo veleggia sui massimi dall’autunno 2018 con un saldo di quasi +30% da inizio mese. A trainare verso l’alto le quotazioni il nuovo piano industriale al 2022 presentato agli investitori. La banca si attende un pay out medio del 40% nell’arco di piano, coerente con il mantenimento di un Cet1 ratio al 12,5% a fine anno. Nel 2022 è possibile ulteriore incremento del dividendo in caso di Cet1 ratio superiore al 12,5%. L’utile netto è previsto salire nel 2022 a 665 milioni (non sono previste poste non ricorrenti) rispetto ai 251 (353 al netto delle poste non ricorrenti) del 2019, configurando un Rote dell’8,3% a fine 2022. In uno scenario di tassi di mercato a 0% (quindi non positivi), l’utile netto si incrementerebbe di oltre 100 milioni al 2022, con un Rote del 9,5%. Il nuovo piano al 2022 di Ubi punta a una riduzione dei costi: i numeri del piano indicano infatti oneri operativi attesi attestarsi a 2,2 miliardi.

PRODOTTO SOTTOSTANTE CODICE ISIN SCADENZA

MEMORY CASH COLLECT UBI BANCA NL0013031487 24/09/2020