Unicredit avrebbe deciso di andare avanti con il piano che punta alla creazione di una subholding in Germania. Secondo il Sole 24 Ore, l'istituto si sta preparando ad avviare il processo autorizzativo per la creazione della scatola tedesca. Scatola in cui verrebbero convogliate tutte le 13 realtà territoriali estere di UniCredit. La scelta della Germania non sarebbe certo casuale. Si tratta di un paese con rating a tripla A, che consente di tagliare il costo della raccolta della banca. Essendo in Germania (dove UniCredit è già presente con la controllata HypoVereinsbank) il gruppo potrebbe di conseguenza "emettere debito beneficiando del rating del paese della sub-holding", senza sborsare tassi troppo onerosi. La creazione della nuova entità non sarebbe immediata, visto che il processo autorizzativo ha una durata di 12-18 mesi. La holding madre sarebbe riconfermata a Milano, dove UniCredit manterrebbe la sede, la quotazione del titolo, il quartiere generale.

PRODOTTO SOTTOSTANTE CODICE ISIN SCADENZA

CASH COLLECT DOPPIA BARRIERA UNICREDIT NL0013410376 21/03/2022