Rallenta il rialzo per i principali indici di Borsa a livello globale, con gli investitori che nelle scorse sedute hanno visto positivamente gli ultimi dati sul mercato di lavoro USA di agosto. Nello specifico, la discesa dei NFP ai minimi degli ultimi 7 mesi, a 235mila unità, potrebbe aver alleggerito le pressioni della Fed in merito all’urgenza di riduzione degli stimoli monetari. L’istituto centrale statunitense potrebbe infatti ora annunciare le misure di tapering nel meeting di dicembre e non più in quello di settembre come quanto inizialmente ipotizzato da gran parte degli analisti. Intanto iniziano a comparire alcune nubi all’orizzonte anche dal punto di vista del supporto fiscale. Questa settimana infatti 7,5 milioni di americani non riceveranno più i sussidi di disoccupazione supplementari per affrontare la pandemia. Il venir meno di questo denaro potrebbe minare il rimbalzo dell’economia in un contesto caratterizzato da una crescita dei contagi da Covid-19 che ad agosto ha frenato la creazione di nuovi posti di lavoro. Per oggi saranno da monitorare invece i Beige Book della Fed. Gli operatori sono rinfrancati anche da un altro elemento, ossia il forte incremento delle esportazioni cinesi, salite ad agosto del 25,6% in un contesto che gli analisti credevano penalizzato dalle restrizioni imposte da Pechino per calmierare la salita dei contagi, le quali hanno rallentato l’attività dei porti e creato colli di bottiglia nelle forniture. Alcuni analisti evidenziano comunque come questa crescita potrebbe essere dovuta all’incremento dell’import da USA ed UE per gli anticipi di ordini natalizi che hanno compensato le interruzioni del porto di Ningbo.

FOCUS SUL MERCATO DEL LAVORO USA E BEIGE BOOK FED

Nella giornata odierna gli operatori dei mercati finanziari saranno focalizzati su alcuni dati macroeconomici di rilievo per l’Italia e gli Stati Uniti. Durante la mattinata gli investitori attenderanno il dato sulle vendite al dettaglio di luglio del Belpaese. Nel pomeriggio, come di consueto, il focus passerà negli USA, dove saranno pubblicati i JOLTS posti vacanti di luglio. Segnaliamo inoltre un discorso sull’outlook economico di John C. Williams (Fed votante), la pubblicazione dei Beige Book della Federal Reserve e l’asta di Treasury USA a 10 anni.