Le quotazioni dei principali indici di Borsa a livello globale hanno dato vita ad una seduta all’insegna dell’incertezza. Diversi i temi monitorati dagli investitori, Fed in primis. Per Lael Brainard, Vicepresidente dell’istituto centrale a stelle e strisce, ha affermato che la riduzione dell’inflazione verso il 2% è l’obiettivo principale della Federal Reserve nel suo percorso di restrizione della politica monetaria insieme a quello di garantire una ripresa che includa chiunque. Intanto Patrick Harker, Presidente della Fed di Philadelphia, ha detto che supporterà più di tre rialzi dei tassi nel 2022 se l’inflazione continuerà a salire. Lato dati macroeconomici, il fo- cus è stato rivolto alle richieste di sussidi di disoccupazione USA dell’ultima settimana. Il dato ha raggiunto quota 230.000 unità, al di sopra del consensus a 200.000 unità. Per oggi invece, gli investitori saranno concentrati sull’inizio della stagione delle trimestrali, che tradizionalmente inizia con i conti dei principali istituti di credito. Per Factset, gli istituti di credito USA hanno registrato profitti di circa 31,2 miliardi di dollari, il 2,4% in meno rispetto al medesimo periodo dell’anno scorso. Questi risultati saranno particolarmente importanti per comprendere l’impatto della variante Omicron, dell’aumento dell’indice dei prezzi al consumo e dalla diminuzione della spesa da parte dei consumatori. Intanto, l’EMA ha avvertito che il ripetersi prolungato dei vaccini anti-Covid potrebbe causare degli effetti avversi per il sistema immunitario. L’Authority ha anche evidenziato come i farmaci orali e endovena riescono a mantenere la loro efficacia anche contro l’ultimo ceppo del virus.

I MARKET MOVER

Nella giornata odierna gli operatori dei mercati finanziari saran- no concentrati su alcuni dati macroeconomi di rilievo per il Vecchio Continente e gli Stati Uniti. Durante la mattina gli investitori saranno concentrati sulla pubblicazione del dato del Prodotto Interno Lordo del 2021 della Germania e sulla bilancia commerciale dell’Eurozona di novembre. Dal primo pomeriggio focus sugli USA.