CFD TRADING

RSS

Sezione dedicata al mondo dei contratti per differenza o CFD e alle news realizzati dagli uffici studi dei principali operatori del settore, dagli istituzionali e dai gestori. Tutti quelli che sono interessati a questi strumenti flessibili e a basso costo con cui fare trading su azioni, indici, valute, materie prime e obbligazionario troveranno importanti notizie e informazioni.



NFP US: superdato, +321k a novembre, ottima la crescita salari

Positive le revisioni delle cifre dei mesi precedenti (settembre rivisto al rialzo dal +256k a +271k, ottobre da +214k a +253k).

NFP US: superdato, +321k a novembre, ottima la crescita salari

Draghi aggiusta il mirino del bazooka

Nessun QE, per ora. Così Mario Draghi nella prima conferenza stampa dalla nuova sede della Bce a Francoforte.

Draghi aggiusta il mirino del bazooka

Vola il biglietto verde, Rublo ancora sotto attacco

È stata una seduta interlocutoria sui mercati con le borse europee che hanno oscillato più volte intorno alla parità, salvo chiudere in modesto rialzo.

Vola il biglietto verde, Rublo ancora sotto attacco

L’OPEC manda in tilt la Russia

Il prezzo del WTI e del Brent hanno aggiornato i nuovi minimi che non si vedevano da metà del 2010, rispettivamente a 67,75 dollari/barile e a 71,14 dollari/barile. Di Vincenzo Longo – Market Strategist IG

L’OPEC manda in tilt la Russia

Focus: Pil Usa 3T rivisto al rialzo

Il Bureau of Economic Analysis del Dipartimento del Commercio Usa ha comunicato oggi di aver rivisto al rialzo le stime preliminari sul PIL del terzo trimestre dal +3,5% a/a al +3,9% a/a.

Focus: Pil Usa 3T rivisto al rialzo

Continua rally Btp su eco parole Draghi

Le parole di Draghi pronunciate venerdì hanno continuato a fare eco all’interno delle sale operative, dove i bond governativi sono stati oggetto di forti acquisti.

Continua rally Btp su eco parole Draghi

L’oro spaventa la Svizzera

Dal 6 settembre 2011 la Swiss National Bank ha deciso di porre un limite all’apprezzamento della propria valuta rispetto al debole euro. I vertici della banca svizzera hanno, infatti, scelto di difendere la soglia di 1,20 per il cambio euro/franco svizzero. Di Filippo Diodovich – Market Strategist IG

L’oro spaventa la Svizzera

BCE risponde ai PMI. Draghi, agiremo con rapidità

Accelerano i listini azionari europei dopo le dichiarazioni arrivate da Draghi questa mattina.

BCE risponde ai PMI. Draghi, agiremo con rapidità

Manifattura eurozona chiama il QE

Brutte figure sono arrivate dalle stime flash dei PMI dell’area euro di novembre. Il dato composito è sceso a 51,4 punti, minimo da 16 mesi.

Manifattura eurozona chiama il QE

Wall Street frena gli entusiasmi europei

Proseguono in calo gli indici statunitensi in una seduta dominata dall’attesa dei verbali della Federal Reserve.

Wall Street frena gli entusiasmi europei

Giappone: elezioni a dicembre, yen sempre più debole

La perdita di fiducia sulle capacità dell’Abenomics di riportare il Giappone hanno obbligato Abe a fissare le elezioni anticipate in dicembre, non dando così tempo all’opposizione di organizzarsi e guadagnare consenso popolare.

Giappone: elezioni a dicembre, yen sempre più debole

Milano e Madrid festeggiano l'apertura di Draghi ai bond governa

Chiusura in deciso rialzo per le borse europee in scia ai commenti arrivati dal presidente della Bce, Mario Draghi, davanti al Parlamento europeo.

Milano e Madrid festeggiano l'apertura di Draghi ai bond governa

Banche sotto pressione in Europa, MPS volumi massicci sul finale

Chiusura in forte calo per i listini europei in una seduta caratterizzata dal tonfo del comparto bancario, risultato tra i peggiori settori.

Banche sotto pressione in Europa, MPS volumi massicci sul finale

Euro/dollaro fallisce attacca a 1,25 e arretra

Dopo i forti scossoni legati alle banche centrali della scorsa ottava, la settimana corrente presenta un numero molto ridotto di appuntamenti macroeconomici.

Euro/dollaro fallisce attacca a 1,25 e arretra

Per Draghi non è stata l’ultima cena

Nella conferenza stampa a Bruxelles, successiva alla decisione di lasciare il costo del denaro invariato allo 0,05%, Draghi ha declinato importanti precisazioni su tali indiscrezioni. Di Filippo Diodovich – Market Strategist IG

Per Draghi non è stata l’ultima cena

Crescita dei salari ancora troppo bassa, attesa per la Yellen

Il Dipartimento del Lavoro statunitense ha comunicato che a ottobre sono stati creati 214 mila nuovi posti di lavoro, sotto le attese che erano ferme a +235 mila unità.

Crescita dei salari ancora troppo bassa, attesa per la Yellen
apk