Il mercato sembra averla presa bene. Il dollaro si è rafforzato verso le principali valute mondiali, mentre i rendimenti sul Tnote sono saliti verso la soglia del 2,7%. Bene anche i future a Wall Street che hanno ridotto le perdite dopo la pubblicazione dei dati.

VINCENZO LONGO

Market Strategist