Il Dipartimento dell'energia ha reso noto che nell'ultima settimana le scorte strategiche di petrolio sono scese di 1,4 milioni di barili, oltre le previsioni che parlavano di un calo di 1,2 milioni.
Ancora più forte la contrazione delle riserve di benzina pari a 3,79 milioni di barili, anche in questo caso oltre le stime fissate a -1,4 milioni. Segno meno infine per gli stock di distillati che sono scesi di 0,92 milioni di barili, mentre gli analisti si aspettavano un calo più ampio di 2,3 milioni.
Dopo la diffusione dei dati il petrolio ha recuperato inizialmente terreno riportandosi sulla parità, salvo poi indietreggiare nuovamente e presentarsi negli ultimi minuti a 71,05 dollari, in calo dello 0,36%.