Covered Warrants

Indice:

  • INTRODUZIONE AI COVERED WARRANTS
  • CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI COVERED WARRANTS
  • TUTTE LE COMPONENTI DEI COVERED WARRANTS
  • LA LEVA FINANZIARIA
  • IL PREZZO DI UN COVERED WARRANT
  • IL FUNZIONAMENTO DEI COVERED WARRANTS
  • COPERTURA DI PORTAFOGLIO

INTRODUZIONE AI COVERED WARRANTS

Un Covered Warrant (CW) è uno strumento finanziario che incorpora un’opzione, dando cioé al portatore la facoltà, ma non l’obbligo, di acquistare (CALL) o di vendere (PUT) una determinata attività finanziaria sottostante (azione o indice) a un determinato prezzo prefissato (Strike o Prezzo di Esercizio) e a una determinata data futura (scadenza). Il portatore del CW beneficia di questa facoltà mediante il pagamento di un premio, che rappresenta il valore proprio del CW.

Esempi:

CW di tipo Call su Fiat Chrysler Automobiles, strike a 5€ - alla scadenza, l’investitore potrà acquistare l’azione Fiat Chrysler Automobiles a 5€, a prescindere dal corso dell’azione sul mercato di quotazione.

CW di tipo Put su Fiat Chrysler Automobiles, strike a 8€ - alla scadenza, l’investitore potrà vendere l’azione Fiat Chrysler Automobiles a 8€, a prescindere dal corso dell’azione sul mercato di quotazione.

I Covered Warrants sono strumenti finanziari complessi ammessi a negoziazione sui mercati di Borsa Italiana.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI COVERED WARRANTS

  • Possibilità di investire sia al rialzo (Covered Warrant di tipo Call) quando si prevede un rialzo del sottostante, che al ribasso (Covered Warrant di tipo Put) quando si prevede un calo del sottostante.
  • In entrambi i casi, il rischio è circoscritto all’importo del premio investito.
  • Livello “Break-even” (in termini di prezzo del sottostante), ovvero la soglia oltre la quale (per un CW di tipo Call) o sotto la quale (per un CW di tipo Put) l’investitore avrà un guadagno alla scadenza.
  • Potenzialità di guadagni superiori all’investimento diretto nel sottostante, per effetto della leva finanziaria.

TUTTE LE COMPONENTI DEI COVERED WARRANTS

  • Sottostante: è l’attività finanziaria, azione o indice, il cui andamento determina il prezzo e le caratteristiche del CW stesso.
  • Prezzo d’esercizio (o strike): è il prezzo a cui l’investitore può acquistare o vendere (a seconda del tipo di CW) il sottostante alla data di scadenza. Il prezzo è determinato all’emissione del CW e non può essere modificato se non a seguito di operazioni straordinarie sul sottostante (quali aumenti di capitale, split).
  • Multiplo e lotto minimo: il Multiplo indica il numero di CW necessari per esercitare il proprio diritto su un singolo sottostante (per esempio, un’azione). Un multiplo di 0,1 di un CW su azioni significa che serve esercitare 10 CW per acquistare 1 azione al prezzo di esercizio. Il lotto minimo è la quantità minima (solitamente 100) di CW negoziabili in Borsa.
  • Modalità d’esercizio: esistono due diversi tipi di Covered Warrant, quelli di tipo Europeo che consentono di esercitare il diritto di acquistare o vendere il sottostante alla data di scadenza prefissata, e quelli di tipo Americano che consentono di esercitare il diritto in ogni momento, fino alla data di scadenza.

LA LEVA FINANZIARIA

L’Effetto leva (o elasticità) permette di amplificare le variazioni rialziste e ribassiste del sottostante: esso offre la possibilità di realizzare guadagni teoricamente illimitati per l’investitore nel caso di rialzo del sottostante (CW di tipo Call) o di ribasso (CW di tipo Put) e con una perdita massima limitata all’importo del premio investito. L’elasticità tiene conto del “delta” del CW, misurando così la leva effettiva dello stesso.

Per esempio, un effetto leva pari a 5 significa che se il sottostante si muove al rialzo dell’1%, il relativo CW di tipo call salirà del 5%, mentre la corrispondente put perderà il 5%. La leva si calcola con la seguente formula:

IL PREZZO DI UN COVERED WARRANT

Come si calcola

ll prezzo di un CW è rappresentato dal premio, che è composto dalla somma di due variabili: il Valore Intrinseco e il Valore Temporale.

Relazione tra prezzo del sottostante e prezzo di esercizio: in the money & out of the money

Fattori che condizionano il prezzo

Il calcolo del prezzo di un Covered Warrant è un’operazione molto complessa e viene effettuata con particolari modelli matematici, tra cui ricordiamo quello di Black & Scholes. Sono diversi infatti i fattori che influenzano il prezzo di un CW, tra cui la volatilità del sottostante, il prezzo del sottostante, il tempo, il livello dei tassi d’interesse e i dividendi attesi.

A seguire, illustriamo in sintesi come queste variabili influenzano il prezzo dei CW.

IL FUNZIONAMENTO DEI COVERED WARRANTS

Acquistare un Covered Warrant di tipo Call consente di trarre beneficio dal rialzo di un sottostante limitando nel contempo il rischio di perdita all’importo del Premio investito. In uno scenario di rialzo del sottostante, la performance dell’investimento su un CW di tipo Call è nettamente superiore all’investimento diretto nel sottostante, per effetto della leva finanziaria.

L’acquisto di un Covered Warrant di tipo Put da’ la possibilità di vendere un sottostante a un prezzo fissato in anticipo mediante il pagamento di un premio. L’acquisto di un CW di tipo Put è indicato per realizzare una strategia basata su aspettative di ribasso del sottostante. La Put può fungere da copertura di portafoglio o da amplificatore delle performance di un sottostante al ribasso.

A fronte della possibilità di ottenere guadagni elevati, l'investimento in CW comporta il rischio di perdite massime potenziali pari all'intero capitale investito (ossia il premio).

Per ogni investimento in un Covered Warrant, l’investitore potrà calcolare il punto di pareggio “breakeven” associato al suo investimento. Questo livello corrisponde alla soglia di redditività del CW, ossia il livello di corso che il sottostante deve raggiungere alla scadenza affinché l’investitore inizi a realizzare un guadagno.

COPERTURA DI PORTAFOGLIO

I CW possono essere utilizzati per attuare strategie di protezione di portafoglio. Infatti, il premio dei CW di tipo Put aumenta quando il sottostante perde valore: i guadagni generati sulla Put compenseranno le perdite registrate dal portafoglio.

Esempio:

Un investitore vuole proteggere il suo investimento sull’indice FTSE MIB pari a 10.000 €, che quota 19.000 punti, dovrà acquistare un CW di tipo Put sull’indice FTSE MIB con strike 19.000

Scopri tutta la gamma dei Covered Warrant