In Italia il mercato del gioco online si è sviluppato negli anni ‘90 e da allora ha registrato una crescita continua, soprattutto negli ultimi dieci anni anche grazie all’innovazione tecnologica.

Prima del 1992, nel nostro paese, il settore del gioco consisteva in poche realtà, come quella del Totocalcio, alcune lotterie e pochi casinò (all’epoca se ne contavano quattro sul territorio). Dopo il 1992, anche per esigenze di fondi dello stato italiano, sono state introdotte nuove legislazioni e nuove concessioni, per sfruttare al massimo le potenzialità di questo mercato nascente.

Data la crescente diffusione di questo mercato, non sono mancati nel tempo alcuni tentativi di intromissioni da parte di operatori illegali con frodi a danno dei giocatori. Proprio perché il giro d’affari ha continuato a muovere miliardi di euro, si è rese necessaria una regolamentazione da parte di istituzioni nazionali, in particolar modo dell’ADM (ex AAMS), ovvero l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato, che si occupa di verificare e garantire i criteri di legalità e sicurezza dei portali di gioco online.

Trend di mercato

Come anticipato, negli ultimi anni abbiamo assistito ad una costante crescita del settore.

Nel 2017, si registrava un totale di 1,37 miliardi di euro ascrivibili alle sole puntate online. Secondo l’elaborazione dei dati forniti dall’ADM, nel 2018 abbiamo assistito ad un incremento del 18% relativo alla stessa spesa rispetto all’anno prima, con un totale di 1,62 miliardi di euro.

Il grafico sottostante, fornito dalla Ficom Leisure, rappresenta le entrate lorde di gioco (GGR = Gross gaming revenue), dal gennaio 2016 al dicembre 2019, inerenti alle puntate online e ai centri fisici autorizzati.

Per quanto riguarda la distribuzione delle giocate, possiamo vedere nel grafico sottostante i trend relativi al gioco digitale (dunque solo online) del mese di dicembre 2019.Possiamo osservare come lo scenario sia diviso principalmente tra scommesse sportive online (47.26%) e casinò online (44.14%).

Offerta degli operatori sul territorio

Oggi sono presenti in Italia centinaia di concessionari online, ovvero siti che operano nel settore analizzato. Si tratta di realtà più o meno grandi e strutturate che hanno ricevuto la licenza per operare nel settore del gioco a distanza. In questo frangente infatti è molto importante fare una netta distinzione fra coloro che operano in possesso di tutte le licenze e le autorizzazioni e di chi invece opera nell’illecito. Lo stato si occupa ogni anno della chiusura di siti illegali che non offrono garanzie di sicurezza e imparzialità agli utenti.

I migliori siti online permettono di piazzare scommesse sportive, ma non solo, infatti i servizi offerti sono molteplici: scommesse sportive (Sports betting online) scommesse virtuali ed ippiche, casino e slot, poker, bingo e giochi di carte (come Scopa, Briscola o Solitario). Il poker e i giochi di carte, inoltre, sono disponibili sia in versione torneo che in versione Cash Game dove per poter giocare si puntano soldi reali e non le classiche fiches. Un esempio di operatore affidabile e conosciuto è Sisal.it, uno dei maggiori operatori nel mercato italiano: nella homepage del sito si possono trovare tutti i giochi elencati, sia più tradizionali che innovativi.