Bitcoin

Bitcoin, moneta elettronica e crypto-valuta nella rete del peer-to-peer

La nascita del Bitcoin, ufficialmente fissata all’anno 2009, si deve ad un anonimo fondatore, noto sotto lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto (dietro al quale si ritiene vi sia una cerchia di programmatori informatici), il quale riprese un progetto già lanciato su internet dallo stesso nel 2008, volto al commercio online, immediato e senza costi di transazione.

L’origine e lo scopo

Il Bitcoin, conosciuto dietro al simbolo della B barrata verticalmente (฿), è una moneta elettronica, differente rispetto alle valute tradizionali e non facente capo ad un ente superiore: partendo da un database centrale, che organizza l’intera rete degli snodi su cui si basano le transazioni, la tecnologia del Bitcoin utilizza la crittografia (strategia a garanzia della confidenzialità dei dati e a tutela dagli attacchi informatici) per gestire ed organizzare la circolazione ed il trasferimento della crypto-valuta (termine utilizzato per la prima volta nel 1998, in una mailing list di Wei Dai). Tale schema permette di regolare aspetti legati alla quantità di base monetaria in circolazione, alla nuova emissione di moneta e al calcolo del valore e della proprietà di ogni bitcoin (dove la lettera “b” minuscola fa riferimento alla valuta specifica, diversamente dalla “B” maiuscola riferita alla tecnologia della rete).

Il progetto Bitcoin e il peer-to-peer

Il progetto del Bitcoin si ispira al software open source, studiato per rafforzare la potenza del protocollo di comunicazione tramite la rete “peer-to-peer”. Tale ultimo termine (tradotto “da pari a pari”, espresso anche in forma di P2P) è utilizzato in riferimento alla crypto-valuta per indicare l’assenza di una Autorità centrale che controlli la tracciabilità delle transazioni e la distribuzione di nuova moneta. Operazioni, queste ultime, che vengono gestite in maniera collettiva da un network, che permette a sua volta lo scambio ed il possesso di moneta in modo diretto ed anonimo.

La contrattazione tramite Bitcoin è accessibile da ogni postazione informatica: nell’anonimato, è possibile creare portafogli digitali da gestire autonomamente o da affidare a terzi (che svolgono la funzione di intermediario), che permettono di trasferire bitcoin tramite la rete internet verso altri indirizzi.

La caratteristica del peer-to-peer, inoltre, non permette la tracciabilità agli occhi delle Autorità statali ed Ufficiali, impedendo il sequestro, il blocco e la svalutazione forzata della moneta dall’esterno. Le transazioni commerciali tramite P2P avvengono direttamente tra singoli computer o tra nodi di rete.

La trasferibilità del bitcoin e la chiave pubblica

La crittografia viene utilizzata dal Bitcoin nella specificità della chiave pubblica. Ogni gettone contiene infatti la chiave pubblica del proprietario: al momento del trasferimento, il soggetto cedente inserisce sul gettone la chiave pubblica del soggetto acquirente, firmando a sua volta con una chiave privata per l’attestazione del passaggio. In tal modo vengono verificate sia la validità del gettone, sia l’effettiva proprietà da parte del soggetto detentore.

Utilizzo del bitcoin e valutazione

Per sfruttare la tecnologia della crypto-moneta è possibile convertire, tramite un’applicazione della rete, danaro reale in bitcoin, creando un portafoglio virtuale utilizzabile come conto corrente abilitato al pagamento. Il soldo “bit” può esser utilizzato per l’acquisto di beni reali, dalla categoria dei software al settore automobilistico, a tutti quei beni presenti sul mercato la cui quotazione è espressa anche in bit-moneta.

Data l’assenza di Istituti centrali di riferimento, definire con precisione il valore di un bitcoin risulta ancora questione controversa sul mercato. Detto in termini tecnici, il valore effettivo della moneta bit è il risultato di un calcolo volto a processare il monte di transazioni in essere, che risulta quindi dal saldo effettivo delle posizioni aperte e scambiate sulla piazza.

Fattori a vantaggio del Bitcoin

  • Nonostante l’avversità mostrata dalle Autorità ufficiali nei confronti di una moneta non tracciabile e controllata, i motivi del successo del Bitcoin possono esser riassunti in:
  • Facile trasferibilità (anonima) del bitcoin tramite internet, in un rapporto diretto senza intermediazione;
  • Irreversibilità dei trasferimenti e impossibilità di diatribe legate a possesso/proprietà della moneta;
  • Sicurezza delle transazioni resa possibile grazie ad un software che impedisce false transazioni ed operazioni scoperte (a costi di transazione nulli);
  • Assenza di instabilità legata a fattori esterni quali frazionamenti delle riserve e direttive di Organi centrali; inflazione naturale limitata ed uniforme, non soggetta al monopolio di istituti bancari.

Il Bitcoin tra volatilità, speculazione ed attacchi hacker

Dopo il suo ingresso sul mercato, al Bitcoin ha iniziato a prestare attenzione anche il mondo della finanza che, esacerbandolo della sua natura di moneta di scambio nata al fine di azzerare i costi di transazione sugli acquisti online, l’ha reso vulnerabile all’elevata volatilità, provocando sbilanciamenti di valore e variazioni legate alla pura speculazione.

La stabilità e la tenuta del Bitcoin è stata inoltre messa in discussione nel febbraio 2014, a fronte del fallimento del principale portale cambiavalute con sede a Tokyo, l'Mt. Gox (che da solo gestiva il 21% degli scambi tramite bitcoin). La causa fondamentale del fallimento (anche se tutt'ora presunta), risiederebbe in una falla nel sistema di controllo, che, violata da hacker, avrebbe comportato una perdita pari a 744.408 bitcoin, l'equivalente (all'epoca) di circa 350 milioni di dollari.

Perché investire in Bitcoin

Capire cosa rende il Bitcoin così popolare ci consente non solo di concettualizzare dove è diretto Bitcoin, ma anche di come funzionano in genere le altre criptovalute. Bitcoin è in grado di attirare gli utenti meglio di qualsiasi altra criptovaluta, ecco i motivi:  

  • ha l'effetto network: la rete di Bitcoin convalida il suo valore per i nuovi arrivati ​​e offre a Bitcoin un tasso di crescita virale;
  • l'alta capitalizzazione è confortante: la massiccia capitalizzazione di mercato di Bitcoin offre agli utenti un senso di sicurezza e stabilità;
  • la speculazione guida i numeri: molti utenti Bitcoin stanno trattenendo i loro bitcoin nella speranza di venderli per un enorme profitto un giorno.

Le notizie attirano l'attenzione e l'attenzione guida la comprensione. Mentre molte persone si sono affollate di criptovalute puramente in cerca di guadagni finanziari, ci sono un sacco di persone che sono semplicemente curiose. Alcuni popoli si aggrappano e cercano di capire di cosa sono fatti i criptati. Mentre un numero maggiore di utenti aumenta l'effetto di rete di Bitcoin, più persone che formano una comprensione approfondita dei cryptos rafforzano anche la comunità di Bitcoin attiva.

Dove negoziare Bitcoin

Puoi acquistare Bitcoin o la criptovaluta di riferimento BTC ad oggi 19 marzo 2018 su: Bitfinex e Binance, che detengono rispettivamente il 10% e il 7% degli scambi delle ultime 24 ore (puoi consultare il dato sui volumi in diretta sul sito coinmarketcap.com).

Le prospettive sul Bitcoin 

Il Bitcoin è stata una delle valute più incredibili da osservare nella storia dell'umanità. Prima di tutto, il valore di questa valuta digitale è forte quanto la fiducia che la comunità Bitcoin ripone in esso, il che significa che detiene un valore intrinseco e non un valore reale come oro o argento.

Il valore di un singolo bitcoin è aumentato rapidamente a partire dal 2013, ma questo è successo a causa di un  gran numero di opportunisti del profitto che saltavano sulla nuova locomotiva della corsa all'oro. Tuttavia la velocità con cui la valuta viene adottata da grandi società è sbalorditiva, ecco alcune delle aziende che accettano Bitcoin: 

  • Amazon
  • Victoria Secret
  • Fiverr
  • Tesla Motors

Il vero valore della moneta è ancora da vedere, fino a quando il mondo intero non capirà come funziona la moneta e per cosa è veramente utile, non si saprà quanto un bitcoin varrà in maniera stabile. Quello che bisogna prendere in considerazione è il fatto che questa valuta digitale rimane ancora una delle valute più guardate e speculate di tutti i tempi.

White Paper e Road Map Bitcoin 

Il white paper di Bitcoin contiene molte informazioni utili. Ne elencherò una ma è possibile trovare tutto nel dettaglio direttamente cliccando qui

Abstract

Una versione puramente peer-to-peer di denaro elettronico consentirebbe di inviare pagamenti online direttamente da una parte all'altra senza passare attraverso un istituto finanziario. Le firme digitali forniscono una parte della soluzione, ma i principali benefici sono persi se una terza parte fidata è ancora necessaria per evitare la doppia spesa.

La road map del bitcoin nel 2018 si focalizzerà su:

  • Decentralizzazione
  • Approccio orientato al consumatore 

Conclusioni Bitcoin 

Il bitcoin è ancora una valuta relativamente giovane, ma ha raggiunto una sostanziale adozione e crescita degli utenti. La rete di Bitcoin diventa più forte man mano che sempre più persone apprendono la tecnologia e il potenziale in relazione ad altri metodi di valore.

Come il fiore all'occhiello della flotta di criptovalute, Bitcoin è considerata la criptovaluta "gateway". Capire il potenziale di Bitcoin è un primo passo essenziale per vedere le brillanti soluzioni su cui si sta lavorando nel mondo delle criptovalute.

Questa società dipinge un futuro che è radicalmente diverso dal mondo basato sulla valuta fiat di oggi.

Se vuoi rimanere aggiornato su questa criptovaluta ecco alcuni contatti:  Bitcoin, Twitter, Telegram



Criptovalute: Bitcoin a 250.000 dollari, il Mantra di Tim Draper

La scommessa persa di John McAfee, situazione imbarazzante. Bitcoin a 1 milione di dollari entro la fine del 2020, al momento è solo pura fantasia. La resilienza delle previsioni bullish su BTC, ecco il Mantra di Tim Draper, noto venture capitalist, sostenitore del Bitcoin ed anche massimalista sull'oro digitale.

Criptovalute: Bitcoin a 250.000 dollari, il Mantra di Tim Draper

Prezzo oro: record nel 2020. E il Bitcoin?

Che ne sarà dell'andamento del prezzo dell'oro e della criptovaluta Bitcoin nel 2020? Scopriamolo in questa guida di Trend Online.

Prezzo oro: record nel 2020. E il Bitcoin?

Criptovalute: Bitcoin inviare-ricevere con email, la rivoluzione

Come funzionano le transazioni Bitcoin con indirizzi e-mail. Brevetto Brian Armstrong solo per i Bitcoin o anche per altre criptomonete? Vediamo intanto, in attesa di saperne di più, come funziona l'invio e la ricezione di BTC utilizzando la posta elettronica così come avviene, per esempio, con Paypal.

Criptovalute: Bitcoin inviare-ricevere con email, la rivoluzione

Ftse Mib: nel breve si salirà ancora? I titoli buoni e cattivi

Per il Ftse Mib si prevede un rialzo natalizio più contenuto, ma sono ancora possibili ulteriori spunti verso l'alto nel breve. La view di Eugenio Sartorelli.

Ftse Mib: nel breve si salirà ancora? I titoli buoni e cattivi

Criptovalute: Exchange nel 2019, i 10 hackeraggi più clamorosi

Piattaforme di scambio di criptovalute, i criminali informatici sempre in agguato. Ecco i 10 hackeraggi più clamorosi del 2019, da Cryptopia ad Upbit, e passando per LocalBitcoins, Coinmama, DragonEx, Bithumb, Binance, GateHub, BitTrue e Bitpoint.

Criptovalute: Exchange nel 2019, i 10 hackeraggi più clamorosi

Criptovalute, Ripple: il crollo è esponenziale, XRP senza fondo?

Quotazioni Ripple al nuovo minimo delle ultime 52 settimane. Calo XRP alimentato dalla discesa del Bitcoin fino a $ 6.690. Ripple più che dimezzata rispetto ai massimi dello scorso mese di luglio. Secondo Jacob Canfield, analista di criptovalute, quello attuale potrebbe non essere un buon momento per comprare Ripple, nonostante i nuovi minimi annuali, ecco perché.

Criptovalute, Ripple: il crollo è esponenziale, XRP senza fondo?

Le criptovalute tra elezioni Usa e halving: boom nel 2020?

Il 2020 è l'anno decisivo per il Bitcoin e le criptovalute: le strategie dei grandi investitori partono da ora

Le criptovalute tra elezioni Usa e halving: boom nel 2020?

Criptovalute: Bitcoin contro Oro, 3 le ragioni per scegliere BTC

L'oro fisico si può falsificare, il BTC no. Il Bitcoin grazie alla blockchain è immutabile. BTC è pure perfetto per investitori e altri speculatori finanziari. E c'è poi il dimezzamento della ricompensa riconosciuta ai minatori di oro digitale, appuntamento chiave nel mese di maggio del 2020.

Criptovalute: Bitcoin contro Oro, 3 le ragioni per scegliere BTC

Criptovalute, Bitcoin: Bank of America ammette, il miglior asset

Il Bitcoin (BTC) miglior asset del decennio per Bank of America Merrill Lynch. Da 1 dollaro a $ 90,026 in 10 anni con il Bitcoin. La famosa pizza acquistata da Laszlo Hanyecz da Papa John. Oggi avrebbe un valore di 72,2 milioni di dollari. Agli antipodi, tra le valute fiat, il Kyat birmano che in dieci anni, invece, si è praticamente azzerato.

Criptovalute, Bitcoin: Bank of America ammette, il miglior asset

Criptovalute: Bitcoin a $ 100000 nel 2020, target dalla prigione

Ross Ulbricht sul Bitcoin dalla prigione di massima sicurezza. Previsione prezzi BTC, il vantaggio di rimanere distanti dal mercato. Oro digitale a 100.000 dollari nel 2020 grazie ad uno sviluppo logaritmico dei prezzi. Ecco l'analisi di chi sta scostando l'ergastolo essendo stato ritenuto il creatore del primo negozio di droghe online al mondo.

Criptovalute: Bitcoin a $ 100000 nel 2020, target dalla prigione

Andare in pensione con i Bitcoin, scommessa di Anthony Pompliano

Bitcoin ha il potenziale per salvarci dall'attuale crisi pensionistica. E quella di BTC è la rete informatica più sicura, parola di Anthony Pompliano, co-fondatore e partner di Morgan Creek Digital, ma anche sostenitore del Bitcoin con una forte fiducia nell'oro digitale nel lungo termine.

Andare in pensione con i Bitcoin, scommessa di Anthony Pompliano

Il mercato delle criptovalute nelle mani di Trump e i dazi

La macroeconomia spinge il mercato delle criptovalute: tutto nelle mani della politica e dei grandi investitori

Il mercato delle criptovalute nelle mani di Trump e i dazi

Le Stablecoin del 2020: quali aggiungere nel proprio portafoglio

Investire in criptovalute il prossimo anno: le stablecoin da tenere sott'occhio e porre nel proprio portafoglio

Le Stablecoin del 2020: quali aggiungere nel proprio portafoglio

Criptovalute Bitcoin, Ethereum e Ripple: i botti di Natale 2019

Sul Bitcoin (BTC) i trader tutti in attesa del prossimo movimento direzionale di rilievo. Ethereum in tendenza laterale, basso il volume degli scambi. Ripple, prossima fermata XRP a 0,30 dollari? Ecco la view di breve termine di Denys Serhiichuk su u.today sulle tre criptomonete più capitalizzate. Arriveranno davvero i botti di Natale?

Criptovalute Bitcoin, Ethereum e Ripple: i botti di Natale 2019

Criptovalute: Bitcoin a 100.000 dollari, ecco come ci si arriva

Bitcoin a 100.000 dollari, il target di lungo termine di Peter Brandt. BTC intrappolato in un canale parallelo discendente secondo il noto trader. Intanto sul mercato delle criptovalute l'oro digitale continua a vivacchiare sopra il livello dei 7.000 contro il dollaro americano. A quando un nuovo forte movimento direzionale?

Criptovalute: Bitcoin a 100.000 dollari, ecco come ci si arriva

Criptovalute: il Bitcoin a $10.000 per tornare a volare, Tom Lee

Bitcoin da 10.000 a 20.000 dollari, atteso rally veloce e furioso. La teoria della FOMO di Tom Lee su BTC, quando a vincere è la paura di essere tagliati fuori. Oro digitale sopra i 10 mila dollari, la strada è comunque in salita, ecco perché. La view del co-fondatore di Fundstrat Global Advisors.

Criptovalute: il Bitcoin a $10.000 per tornare a volare, Tom Lee
apk