Ethereum Classic

Ethereum Classic: la criptovaluta nata da un fork

Ethereum Classic (ETC) è l'originale blockchain di Ethereum (ETH), la quale consente l'implementazione di applicazioni decentralizzate e contratti intelligenti. Il progetto è nato da una fede incrollabile nei principi fondamentali e simboleggia l'importanza, che una criptovaluta ha nel suo insieme e soprattuto nel suo progetto.

Ethereum Classic è infatti una criptovaluta nata da hard fork nel mese di luglio del 2016. L'operazione di scissione è avvenuta in concomitanza con un attacco hacker che portò alla sottrazione di 12 milioni di Ether. Ad essere 'bucato' dai criminali informatici fu il Decentralized Autonomous Organization (DAO) a fronte della conseguente sparizione di 50 milioni di dollari.

Come funziona Ethereum

Un contratto intelligente noto come DAO, come sopra accennato, era essenzialmente un fondo di venture capital in cui gli investitori votavano su come allocare il capitale. Il fondo era così popolare da attirare circa il 14% di tutti gli etere esistenti al momento, raccogliendo all'incirca 150 milioni di dollari.

Il vantaggio e lo svantaggio di un contratto intelligente è l'esecuzione autonoma. In questo caso, il contratto aveva un difetto di progettazione che permetteva a qualsiasi persona di poter rubare i soldi detenuti nel fondo (azione che purtroppo è capitata ed ha portato ad una perdita importante nei portafolgi degli investitori). Vitalik Buterin, creatore di Ethereum, insieme alla maggior parte della comunità hanno eseguito un fork, che avrebbe riportato la blockchain a prima dell'hackeraggio in modo tale che i fondi potessero essere restituiti.

Dopo il duro colpo per restituire il denaro perso, la blockchain originale di Ethereum è rimasta ed è ora conosciuta come Ethereum Classic o ETC. La comunità che ha continuato a estrarre e sostenere la blockchain originale ritiene che non ci dovrebbe essere alcuna influenza esterna su quella che dovrebbe essere una blockchain immutabile.

Questo significa che Ethereum Classic tra le sue caratteristiche principali ha quelle di essere una criptovaluta non solo decentralizzata, ma anche immutabile e inarrestabile. In altre parole, il progetto di criptovaluta Ethereum Classic poggia su fondamenta per cui nessuna transazione valida può essere modificata o cancellata, ragion per cui tutti gli individui che interagiscono con la piattaforma decentralizzata sono governati da questa realtà.

Ethereum e Ethereum Classic: la differenza

Le due criptovalute non solo condividono lo stesso nome, ma condividono anche una storia interessante che è uno degli eventi più cruciali nella vita di questa criptovaluta. La battaglia tra Ethereum e Ethereum Classic è una questione di etica e ideologia.

Prima che ci fossero i due diversi Ethereum che conosciamo ora, fino a qualche anno fa c'è ne era soltanto uno. Da allora, 50 milioni di dollari sono stati rubati da un hacker e questo ha portato alla formazione di due distinti gruppi di persone e di due distine criptovaluta, che alla base (da un punto di vista tecnologico) sono identiche ma che si differenziano soprattuto da un punto di vista di integrità.

Con Ethereum Classic l'esecuzione degli smart contracts avviene esattamente come programmato, senza alcuna possibilità che ci siano tempi morti, ed anche senza censure, senza frodi e senza che ci siano interferenze da parte di terzi. Per Ethereum Classic, che è nata in contrapposizione alle modifiche alla blockchain di Ethereum, si sottolinea attraverso il sito ufficiale del progetto che 'Code is Law', ovverosia che il 'Codice è Legge'.

Investire su Ethereum Classic

ETC si discosta molto dall'ETH per quanto riguarda il mining. Ethereum rende più difficile l'estrazione di moneta, rispetto alla criptovaluta nata dal fork.

Altro aspetto da tenere in considerazione è che Ethereum Classic è inflazionario attraverso premi a blocchi fino al 2025, anno in cui l'offerta di monete sarà limitata a 210 milioni di monete. Invece Ethereum non ha limiti e prevede di rimanere su elevati standard inflazionistici.

Dove negoziare ethereum classic

Ethereum classic si scambia sotto il ticker ETC e lo puoi trovare ad oggi 13 marzo 2018 su: OKEX e Bithumb, i quali rappresentano la stragrande maggioranza del volume degli scambi di questa criptovaluta, registrando rispettivamente il 50% e 7% nelle ultime 24 ore (il dato aggiornato sui volumi si può trovare su coinmarketcap.com).

Essendo nata da una hard fork, Ethereum Classic, nota sugli exchange con il simbolo ETC come sopra detto, è una criptovaluta che ha meno anni di vita di Ethereum, ed ha anche una quotazione ed una capitalizzazione di mercato decisamente più bassa.

Le prospettive di Ethereum Classic

Il team di sviluppo continua a lavorare su Emerald Desktop Wallet, il primo portafoglio ETC. Nel 2018 c'è anche la speranza del rilascio di una versione mobile del portafoglio. Con la crescita della popolarità di Ethereum Classic, ci sarà la necessità di catene laterali per aiutare la scalabilità da parte degli investitori. Su questo ultimo aspetto la società ha già cominciato a lavorarci a partire da inizio 2018.

White Paper e Road Map di Ethereum Classic

Il white paper di Ethereum Classic contiene molte informazioni utili. Ne elencherò una ma è possibile trovare tutto nel dettaglio direttamente cliccando qui.

Applicazioni

In generale, ci sono tre tipi di applicazioni su Ethereum Classic. La prima categoria sono le applicazioni finanziarie, che forniscono agli utenti metodi più potenti per gestire e stipulare contratti usando i loro soldi. Questo include sub-valute, derivati finanziari, contratti di copertura, portafogli di risparmio, testamenti e, infine, anche alcune classi di contratti di lavoro su vasta scala.

La seconda categoria è costituita da applicazioni semi-finanziarie, in cui è coinvolto il denaro, ma c'è anche un forte lato non monetario di ciò che viene fatto; un esempio perfetto è quello di bounties auto-applicanti per soluzioni ai problemi computazionali. Infine, ci sono applicazioni come il voto online e la governance decentralizzata che non sono affatto finanziarie.

La road map di Ethereum Classic prevede le seguenti tappe:

  • Aprile 2018: beta EMW;
  • Q2-Q3 e Q4 2018: sviluppo della piattaforma EMW.

Conclusioni Ethereum Classic

Con ETC si sta investendo in un impegno per una blockchain immutabile. Il loro team spera che sul lungo termine, valga la pena attenersi ai principi e non ricominciare a biforcarsi in base all'influenza umana, la quale ha portato sull'orlo del baratro l'intero mondo economico.

Se vuoi rimanere aggiornato su questa criptovaluta ecco alcuni contatti: Ethereum Classic, Telegram, Twitter



Ethereum Classic: supporti e resistenze da monitorare

Ethereum Classic (ETC) al momento si trova all'interno di un canale statico, quindi quali possono essere i prossimi movimenti da parte di questa valuta digitale?

Ethereum Classic: supporti e resistenze da monitorare

Criptovalute, Ethereum Classic pronta a regalare nuove emozioni

Su Ethereum Classic, in rapporto al Bitcoin (BTC), c'è un potenziale rialzista bello grosso? Andiamo a scoprirlo considerando anche il doppio minimo registrato nello scorso mese di dicembre.

Criptovalute, Ethereum Classic pronta a regalare nuove emozioni

Ethereum Classic: ecco i prossimi target

La valuta digitale Ethereum Classic sta attraversando un ottimo momento visto che arriva da due sedute nettamente rialziste. Quindi quali possono essere i prossimi target?

Ethereum Classic: ecco i prossimi target

Criptovalute, da Ethereum il prossimo terremoto?

Ethereum dal Proof of Work al Proof of Stake Ethereum, i ricchi sempre più ricchi? I minatori resteranno con il cerino in mano dopo aver speso migliaia di dollari in hardware?

Criptovalute, da Ethereum il prossimo terremoto?

Criptovalute, Bitcoin: ecco la profezia super bullish di Tom Lee

Bitcoin, area 9.000 come miglior prezzo d'acquisto? Ecco come la pensa il co-fondatore e strategist di Fundstrat Global Advisors.

Criptovalute, Bitcoin: ecco la profezia super bullish di Tom Lee
apk