Iota

Iota: il futuro dell'Internet of Things

Iota è l'acronimo di Internet of Things Application ed è una nuova tecnologia crittografica che facilita le transazioni tra i dispositivi sull'Internet of Things (IoT). La società affronta le spese di transazione e i problemi di scalabilità delle tecnologie blockchain eliminando il blocco e la catena.

Iota è infatti una criptovaluta di nuova generazione che è già distribuita e che è senza costi di transazione. A differenza del Bitcoin, infatti, Iota non si basa sul tradizionale blockchain ragion per cui è anche una criptovaluta priva di attività di mining.

La nascita della criptovaluta Iota risale all'anno 2015, ad opera di Sergey Ivancheglo, Serguei Popov, Dominik Schiener e David Sønstebø, per quella che gli addetti ai lavori identificano anche come la prima moneta virtuale senza fee, ovverosia senza l'applicazione di tasse di transazione.

Come funziona Iota?

Per inviare una transazione al registro Iota è necessario verificare altre due transazioni precedenti. Questo tipo di verifica è noto come Directed Acyclic Graph (DAG), ma i creatori lo chiamano "Tangle".

Su Iota non esiste un libro mastro centrale e i minatori non sono necessari per alimentare la rete. Il potere di calcolo nel "groviglio" (cioè un grafo aciclico diretto per la memorizzazione delle transazioni) aumenta man mano che la rete cresce, ma la società promette transazioni gratuite e veloci. Inoltre è progettato per elaborare micro-pagamenti e pagamenti tra macchine, facilitando un'intera micro-economia.

M2M (macchine VS macchine)

La visione di Iota è quella di essere la piattaforma principale per le transazioni machine-to-machine (M2M). I fondatori della società hanno avviato l'attività dopo aver lavorato nell'industria IoT e sostengono che, per fare in modo che l'IoT sia più utile, i dispositivi della rete devono condividere e allocare le risorse in modo efficiente.

Ciò significa che i dispositivi devono essere in grado di acquistare più elettricità, larghezza di banda o dati quando ne hanno bisogno e vendere quelle risorse quando il loro utilizzo non è più richiesto.

Questo significa potenzialmente decine di transazioni al secondo mentre i dispositivi comunicano e utilizzano le risorse. Con così tante transazioni i fondatori di Iota credono che la tecnologia blockchain non sia adeguata per le applicazioni IoT, ed ecco perchè questa società mira a risolvere sia la scalabilità che le tariffe con la sua nuova rete in modo che miliardi di dispositivi possano usarlo.

Iota, il cui simbolo sugli exchange è IOT, è inserita nel contesto dell'internet delle cose, e mira a garantire comunicazioni e forme di pagamento sicure sfruttando non la blockchain, come sopra accennato, ma il sistema tangle che rende la criptomoneta infinitamente scalabile.

Investire su Iota

Ognuno contribuisce alla potenza di calcolo della rete quando si invia una transazione. Il costo dell'utilizzo della rete è pari a quello dell'elettricità necessaria per verificare altre due transazioni.

L'assenza di tasse è fondamentale per la missione di Iota nel servire i dispositivi IoT. Questi spesso effettuano transazioni velocissime con alta frequenza, ed eventuali commissioni addebitate su tali piccole transazioni renderebbero irrealizzabili i micropagamenti.

Quindi per continuare a credere in una economia M2M, Iota deve essere libera da eventuali fee e gli investitori continuare a credere nel progetto.

Dove negoziare Iota

Iota lo si può trovare su: Bitfinex e Binance, i quali rappresentano la stragrande maggioranza del volume degli scambi di questa criptovaluta, registrando rispettivamente il 44% e il 13% nelle ultime 24 ore ad oggi 08 marzo 2018 (se si vuole rimanere aggiornati sui volumi di scambio, cliccare qui).

Il numero di Iota già di distribuiti sono 2.779.530.283.277.761, ovverosia 2,77 quadrilioni. che corrispondono anche a 2,77 miliardi di MIOTA. Il MIOTA è infatti l'unità di misura corrispondente ad un milione di Iota. Di conseguenza, Iota differisce del tutto, anche per numero di criptomonete distribuite, con il Bitcoin considerando i massimi 21 milioni di token minabili. Tra le altre unità di misura di Iota c'è inoltre il Kiota, pari a 1.000 Iota, il Giota, pari a 1.000.000.000 Iota, il Tiota, pari a 1.000.000.000.000 Iota, ed il Piota che è pari a 1.000.000.000.000.000 Iota.

Le prospettive di Iota

Numerosi esperti di tecnologia crittografica hanno messo in dubbio la redditività della piattaforma Iota. La tecnologia alla base di questa società, non è stata testata abbastanza per sapere come funzionerà su larga scala e come reggerà agli attacchi.

È facile dimenticare tuttavia, che ogni nuova tecnologia passa attraverso ostacoli tecnici e crescenti dolori. La tecnologia e l'implementazione di Iota cambieranno, ma i potenziali investitori dovrebbero considerare l'architettura generale della criptovaluta e la storia del team di sviluppo nel valutare l'intero progetto.

White Paper e Road map Iota

Il white paper della società Iota contiene molte informazioni utili. Ne elencherò una ma è possibile trovare tutto nel dettaglio direttamente cliccando qui.

Abstract

La caratteristica principale di questa nuova criptovaluta è il "groviglio". Quest'ultimo riesce a bloccare la blockchain e a offrire le caratteristiche necessarie per stabilire un sistema di micropagamento machine-to-machine (M2M).

Molti sono gli obbiettivi all’interno della road map di questa società e tutti si possono verificare cliccando qui.

Conclusioni Iota

La criptovaluta Iota utilizza una tecnologia che ha un grande potenziale. In caso di successo, potrebbe essere un valido concorrente per la tecnologia blockchain e per il mercato che si è sviluppato in questi anni su internet.

Se vuoi rimanere aggiornato su questa criptovaluta ecco alcuni contatti: IOTA, Telegram, Twitter



Criptovalute da Bitcoin a Ethereum Classic: chi vince, chi perde

Iota in difficoltà, Ethereum Classic e Zcash sfidano il calo, ed il Bitcoin? Ecco il punto sulla criptovaluta più capitalizzata che danza sui $ 7.000, e che in ogni caso, come messo in evidenza da Thomas Lee, mantiene la sua dominanza.

Criptovalute da Bitcoin a Ethereum Classic: chi vince, chi perde

Iota sotto pressione

Iota arretra nel corso delle ultime sedute, non riuscendo a reagire sui supporti di breve termine: quali livelli monitorare ora?

Iota sotto pressione

Iota: ripresa o fuoco di paglia?

Dopo l'aumento di volatilità osservato il 26 luglio e la rottura della resistenza a 1,0175, Iota (MIOTA) ritraccia nelle ultime sedute. Il mercato è ora pronto a ripartire o si è trattato di un fuoco di paglia?

Iota: ripresa o fuoco di paglia?

Iota: tiene per il momento il supporto di 0.92

Iota riesce a fermare momentaneamente il forte ribasso delle sedute precedenti grazie alla tenuta del supporto di medio termine di 0.9200, stabilizzado i corsi nella speranza di un rapido recupero verso le resistenze più immediate.

Iota: tiene per il momento il supporto di 0.92

Criptovalute: TRON completa migrazione, solo sberle sul mercato

Mainnet TRON, fredda accoglienza sul mercato delle criptovalute. Justin Sun brinda al giorno dell'indipendenza, ma Vitalik Buterin, il co-fondatore di Ethereum, rincara la dose.

Criptovalute: TRON completa migrazione, solo sberle sul mercato

Iota: target in area 1.03$

Iota (IOT) nella giornata di ieri ha creato una pin bar ribassista, rafforzando il trend attualmente in atto e avvicinando il prezzo all’obiettivo di medio termine.

Iota: target in area 1.03$

Gli effetti e i profitti del Cup and handle su Iota

Iota (IOT) dopo aver creato il cup and handle ha realizzato un buon profitto, che potrebbe già aver immunizzato la posizione aperta sul break dei precedenti minimi relativi.

Gli effetti e i profitti del Cup and handle su Iota

Su Iota pronti all’ingresso ribassista

Iota (IOT) sta concludendo la figura grafica cup and handle, aprendo a potenziali ingressi ribassisti. Quali possono essere i possibili target?

Su Iota pronti all’ingresso ribassista

Criptovalute: Cardano, onda correttiva ADA come uno tsunami

Quotazioni Cardano dalle stelle alle stalle, ma con la caduta delle altre criptomonete mantiene comunque il settimo posto in classifica per capitalizzazione. Ed allora, ADA è buy o sell? Occhio alla chiusura daily!

Criptovalute: Cardano, onda correttiva ADA come uno tsunami

Tutte le prime 100 criptovalute sono in rosso

Tempi duri per il mondo delle criptovalute con un calo che, per un motivo o per l'altro, non riesce a trovare una sponda che possa fermarlo.

Tutte le prime 100 criptovalute sono in rosso

Rating su criptovalute: chi vince e chi perde per Weiss Ratings

Weiss Ratings una delle principali agenzie di rating, ha recentemente dato il via ad un servizio a pagamento di valutazione delle diverse criptovalute. Eccezionalmente, martedì 29 maggio, il Pdf comprendente 93 rating, è stato pubblicato gratis fino al 4 giugno.

Rating su criptovalute: chi vince e chi perde per Weiss Ratings

Cup and handle su Iota

Il prezzo su Iota (IOT) ha creato un classico cup and handle, una figura tecnica che potrebbe spingere il prezzo al ribasso e continuare il trend ribassista iniziato lo scorso mese

Cup and handle su Iota

20 Criptovalute da Buy (Ultima parte)

Sebbene resti forte la volatilità, il sentimento rialzista sul settore resta altrettanto forte.

20 Criptovalute da Buy (Ultima parte)

Il prossimo obiettivo di Iota

Il prezzo di Iota (IOT) attualmente si trova orientato al ribasso e la discesa potrebbe continuare, visto che il prezzo ha rotto con decisione il supporto statico di medio-lungo termine. Ecco quali possono essere i prossimi target.

Il prossimo obiettivo di Iota

Target raggiunto su Iota

Il prezzo di Iota (IOT) attualmente si trova in una fase ribassista e su un supporto statico, ma la corsa potrebbe non arrestarsi. Quindi quali scenari si prospettano?

Target raggiunto su Iota

Engulfing ribassista su Iota

Sulla criptovaluta Iota (IOT) il prezzo ha creato il classico engulfing ribassista, aprendo a nuovi scenari ribassisti e nuovi target.

Engulfing ribassista su Iota
apk