Investire in criptovalute? Ecco le migliori 5 da mettere in Staking per guadagnare

Volete investire nelle criptovalute, ma siete stanchi di compravendite, piuttosto che analisi dei grafici? Potete usare lo Staking e guadagnare interessi.

Ormai lo Staking è una delle modalità più note per riuscire a guadagnare con le criptovalute.

Negli ultimi tempi il mercato è stato molto complesso, il quadro mondiale è drammatico per via delle incertezze causate da inflazione e pericoli di recessione, ma non possiamo negare che alcuni puntino ancora sulle crypto quando si tratta di cercare asset potenzialmente profittevoli.

Oggi, infatti, lo staking di criptovalute viene in risposta di coloro che possiedono crypto e vogliono comunque guadagnare da esse senza effettuare transazioni.

Vedremo, infatti, com’è possibile guadagnare facilmente semplicemente avendo in portafoglio alcune valute digitali, in particolare elenchiamo le 5 migliori con cui fare staking e così guadagnare.

Dove posso fare staking di criptovalute?

Quando decidiamo di fare Staking di crypto bisogna tenere alcune cose in considerazione.

In particolare ricordiamoci di tenere conto della capitalizzazione di mercato, il profitto annuo che garantiscono e il grado di semplicità che comporta metterle in stake.

Ricordiamo che le migliori piattaforme per essere partecipi del PoS sono: Coinbase, Binance, Crypto.com e Kraken.

Tante altre sono disponibili sul web, ma queste sono le più facili da usare anche per chi non ha molta confidenza con il sistema.

Ethereum, l’ultima della lista

Ecco la seconda criptovaluta più preziosa al mondo dopo Bitcoin. Creata per creare i cosiddetti “smart contracts” e utilizzata per la DeFi, le Dapp, giochi e tanto altro.

Usata anche per pagamenti globali, NFT e creazione di nuovi token. Ethereum è diventata a settembre una delle crypto che sfruttano il Proof of Stake come metodo di convalida della blockchain, permettendo a tutti di guadagnare facendo Staking di ETH.

I migliori profitti se deciderete di metterla in stake arrivano fino all’8,27%!

Certo, nonostante la sua fama, è l’ultima delle migliori 5 criptovalute da mettere in stake, ma se la possedete dovreste valutare questa possibilità!

Cardano supera Ethereum e Solana

Cardano ($ADA) è una criptovaluta che tenta di migliorare il design di Ethereum, concentrandosi su flessibilità, sostenibilità e scalabilità.

Può essere utilizzato per smart contracts, DeFi, Dapp e coniare nuove criptovalute. 

Inoltre, Cardano ha diviso la sua blockchain in due strati. Un livello registra i saldi e le transazioni dei conti e l’altro viene utilizzato per eseguire Dapps. Utilizza poi un sistema denominato “Ouroboros” che mira a risolvere i problemi dell’eccessivo consumo energetico di BTC.

In grado di raggiungere velocità di transazione elevatissime, Cardano può farvi guadagnare fino all’8,38% annuale se mettete la crypto in stake.

Non male, considerando i ribassi generali attualmente vigenti nei mercati finanziari!

Binance Coin, interessante opzione

Una delle valute digitali create dal gigante Binance.

Binance Coin ($BNB) rappresenta la criptovaluta che regola uno degli exchange crypto più grandi a livello mondiale, legata ovviamente a lui in modo indissolubile e utilizzata per pagare le commissioni all’interno della piattaforma.

Non sarà una novità per gli utenti dell’exchange, ma gli utenti di Binance che utilizzano $BNB ricevono perfino sconti durante il pagamento di queste commissioni.

Non ci discostiamo molto entrando nel podio, ma sappiate che mettere in stake Binance Coin sulla piattaforma proprietaria vi può garantire un profitto annuale che in alcuni casi è arrivato fino a 8,38%.

Ora siamo giunti a medaglia d’argento e quella d’oro, scopriamo le due migliori criptovalute con cui fare Staking!

Guadagnare con Staking su Avalanche

Avalanche ($AVAX) è un’altra criptovaluta di cui si discute molto, ritenuta una di quelle dall’alto potenziale di crescita e a ragion veduta.

Rivale di “big” come Ethereum e Solana, risulteerebbe più rapida e con il maggior numero di validatori che svolgono attività di Proof-of-Stake. È compatibile con Solidity, il linguaggio di programmazione utilizzato da Ethereum, ma rappresenta una soluzione alternativa per chi non vuole investire nelle solite crypto.

Il suo APY (Annual Percentage Yeld), cioè il ritorno annuale previsto dalla criptovaluta trattenuta dalla piattaforma per lo Staking è arrivato fino al 13,47% su piattaforme come Binance.

La sua fama è in crescita come ha anche dimostrato l’interesse di uno dei più grandi exchange crypto del mondo, che l’ha inserita tra le valute digitali disponibili per i pagamenti con carta.

Algorand migliore crypto da mettere in stake

Si dice spesso “gli ultimi saranno i primi” e nel caso di questa criptovaluta è proprio il caso di dirlo.

Algorand ($ALGO) è stata lanciata non troppo tempo fa, cioè nel 2019, ma con la sua scalabilità e sicurezza, riducendo al minimo i costi e ottimizzando i tempi di transazione sulla rete si è affermata sul mercato degli asset digitali.

Utilizzata anch’essa per smart contracts, Dapps, NFT e sfruttata per il crypto lending (prestiti in criptovalute).

Fare Staking con $ALGO ha visto alcuni investitori raggiungere un APY del 14,7%! Una cifra non male se considerate i ribassi dell’ultimo periodo, no?

Scelta anche per degli esperimenti con la Banca d’Italia, non può che essere la numero uno da considerare tra le crypto da mettere in stake.

Leggi anche: Criptovaluta Algorand scelta da Banca d’Italia, via all’esperimento titoli su blockchain 

Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
776FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate