La Legge 104 mette sul piatto una serie di agevolazione per i disabili. Tra questi vi è anche la cancellazione del bollo auto: una vera e propria esenzione. Le agevolazioni legate alla Legge 104 non si limitano, però, ad un semplice e schietto esonero dal pagamento del bollo auto, ma i benefici sono molto più ampi e permettono di acquistare un'automobile usufruendo dell'Iva agevolata al 4% e di una detrazione Irpef al 19%.

Quindi parlare solo e soltanto di un esonero dal pagamento del bollo auto sarebbe riduttivo: la Legge 104 permette alle persone disabili e a quelle che abbiano un handicap grave, che ne riduca le capacità motorie, di avere importanti agevolazioni e bonus. Questo perché una persona che abbia un handicap ha la necessità di potersi spostare con un mezzo proprio. La Legge 104 permette, quindi, di godere di alcune agevolazioni e di particolari sgravi fiscali che possono essere estesi anche ai familiari conviventi. Proviamo a scoprire tutte le opportunità messe a disposizione dalla normativa. Scopriremo che il bollo auto è solo la punta dell'iceberg.

Legge 104: acquistare una vettura

I beneficiari delle agevolazioni della Legge 104 non risparmiano unicamente il costo del bollo auto, ma possono usufruire di alcune agevolazioni, nel momento in cui acquistano una vettura. Possono beneficiare delle agevolazioni previste dalla normative le seguenti caterie di soggetti:

  • sordi e non vedenti;
  • disabili che abbiano un handicap mentale o psichico e che siano titolari dell'indennità di accompagnamento;
  • disabili affetti da pluriamputazioni o che abbiano qualche grave limitazione della capacità di deambulazione;
  • disabili che abbiano impedite o ridotte capacità motorie.

Nel caso in cui il disabile sia fiscalmente a carico di un suo familiare, sarà quest'ultimo a poter beneficiare delle varie agevolazioni previste dalla Legge 104 (compreso l'esonero dal pagamento del bollo auto), nel momento in cui dovesse effettuare un qualsiasi acquisto.

E' bene ricordare che per poter usufruire della Legge 104 e dell'esonero dal pagamento del bollo auto, è necessario che la vettura venga utilizzata unicamente o in via prevalente a beneficio della persona disabile. Il familiare potrà utilizzare questo mezzo saltuarimente, anche per fini personali che nulla abbiano a che fare con l'assistenza del disabile. L'acquisto, però, non deve essere finalizzato a garantire al familiare di turno un mezzo proprio. Non sarebbe un utilizzo corretto dei benefici previsti dalla normativa.

Quali sono le agevolazioni delle Legge 104 che arrivano in busta paga? Spiego tutto in questo articolo: Bonus ed agevolazioni in busta paga grazie alla Legge 104.

Le agevolazioni previste dalla Legge 104

In ordine cronologico, l'esenzione dal pagamento del bollo auto è l'ultima agevolazione prevista dalla Legge 104 per i proprietari di una vettura. Perché viene dopo le altre, che permettono di ottenere dei bonus nel momento in cui si procede con l'acquisto. Ma proviamo a vedere quali siano le altre agevolazioni che si possono ottenere:

  • detrazione Irpef del 19% sul costo del veicolo. La spesa massima consentita è pari a 18.975,99 euro;
  • detrazione Irpef del 19% per le riparazioni del mezzo. Sono escluse quelle relative alla manutenzione ordinaria ed i costi di esercizio;
  • Iva agevolata al 4%: la vettura (nuova od usata) deve avere una cilindrata inferiore ai 2.000 centimetri cubici, se è a benzina, o 2.800 centrimetri cubici se è diesel; la potenza deve essere inferiore a 150 Kw se il motore è elettrico;
  • l'Iva è agevolata al 4% anche sugli optional e sulle prestazioni per adattare il vericolo al trasporto del disabile;
  • il bollo auto è cancellato definitivamente;
  • non si deve pagare l'imposta di trascrizione al PRA per i passaggi di proprietà.

La Legge 104 limita i veicoli per i quali si possono chiedere le agevolazioni. Questi devono essere delle automobili destinare al trasporto di persone, con al massimo nove posti. Si possono chiedere le agevolazioni anche per gli autoveicoli per il trasporto promiscuo, purché abbiano una massa complessiva a pieno carico inferiore a 3,5 tonnellate o 4,5 tonnellate se a trazione elettrica. La cilindrata massima prevista è per i veicoli a benzina fino a 2.000 centimetri cubici; mentre per quelli diesel è fino a 2.800 centimentri cubici.

Nel caso in cui le agevolazioni siano richieste per soggetti che abbiano gravi deficit motori, è necessario che la vettura sia sottoposta a tutte le modifiche necessarie perché l'invalido la possa utilizzare, anche solo come passeggero. In questo caso le detrazioni fiscali spettano anche sulle spese per l'addattamento.

Quali sono le novità introdotte negli ultimi mesi sulla Legge 104? Spiego tutto in questo articolo: Legge 104, cosa cambia con l'arrivo di Draghi. Novità 2021.

Bollo auto: alla fine c'è anche l'esenzione!

Finalmente siamo arrivati alla notizia che un po' tutti aspettavano. C'è anche l'esenzione dal pagamento del bollo auto. Vedendo, comunque, il valore delle altre agevolazioni previste dalla Legge 104, questo forse non è propriamente il bonus più ricco. Ma quando spetta questa ulteriore agevolazione?

E' possibile evitare di pagare il bollo auto sia che la vettura sia intestata al disabile, che ad un suo familiare, del quale lo stesso dovrà essere fiscalmente a carico. Nel caso in cui il disabile dovesse possedere più di un veicolo, l'esenzione spetta solo per uno di questi. Sarà lo stesso interessato, al momento della presentazione della documentazione, ad indicare la targa del veicolo per il quale vorrà che sia applicata l'esenzione del bollo auto.

Attenzione, comunque, che questa agevolazione non arriva in automatico. Il diretto interessato, solo per il primo anno, dovrà presentare agli uffici competenti della regione di residenza - anche a mezzo raccomandata - la documentazione che attesti che la sua siturazione. La domanda deve essere presentata entro 90 giorni dal termine entro il quale dovrebbe essere pagato il bollo auto. Una volta accettata e riconosciuta l'esenzione, questa varrà anche per gli anni successivi, senza che sia necessario presentarne una nuova.

Attenzione alle notizie che circolano. Il bollo auto deve essere pagato. Spiego tutto in questo articolo: Bollo auto ed Imu, Draghi cerca gli evasori! Chi deve pagare.