Dietro quel "lo fanno tutti" potrebbero nascondersi dei rischi enormi se pensi di scaricare musica su Internet e passarla sempre liscia. In realtà, se non stai attento, potresti violare la legge sul copyright e quindi commettere un reato. Fortunatamente esiste una lunga lista di siti autorizzati (e spesso gratuiti) dove poter ascoltare ed effettuare il download dei brani che ami.

In questa guida li abbiamo elencati tutti, mostrando anche in quali sanzioni e conseguenze (penali e civili) può incorrere chi fruisce della musica illegalmente. 

Quando è illegale scaricare musica da Internt

Se scaricare musica e video da Internt sia illegale è un dubbio frequente, anche se molte persone lo fanno ugualmente senza farsi troppi scrupoli. La risposta a questo particolare quesito non è univoca. Ecco, infatti, da cosa dipende:

  • da dove e come avvine il download;
  • il motivo dietro questa operazione.

In sostanza, da ciò ne conviene che esiste un modo legale per scaricare la musica da Internet. E invece quando è illegale questa procedura? Nonostante esista un modo legale per farlo, purtroppo, in determinate circostanze, è impossibile non incorrere in un reato. Scaricare musica il più delle volte è completamente lecito a meno che non sussista una tra le seguenti condizioni (che fanno scattare l'illecito penale):

  • quando i brani che sono presenti su Internet sono coperti dal diritto d'autore e dal copyright;
  • quando i termini e le condizioni di utilizzo, delle quali la piattaforma richiede di dare il consenso e di provvedere alla loro accettazione, dispongono diversamente e prevedono, dunque, che non si possa scaricare musica dal sito;
  • quando si decide di diffondere e di rimettere in circolazione i brani che sono stati scaricati;
  • quando si decide di rivendere i brani che sono stati scaricati;
  • quando si verificano altre situazioni che possono generare un guadagno a livello economico dall'utilizzo illegale dei brani;
  • quando i brani scaricati vengono usati per eventi pubblici o per altre occasioni similari.

Tra quelle elencate, la causa più frequente di illecito è la violazione della legge sul diritto d'autore. Per questo motivo è importante verificare che non sia presente il copyright su un determinato brano, in modo da non violare i diritti che risiedono in capo all'autore. Il motivo è che il cantante o compositore avrebbe il diritto a percepire una somma di denaro, come compenso per la realizzazione del contenuto del quale un terzo soggetto ne ha usufruito.

Quando, invece, è legale

Scaricare musica è perfettamente legale quando non ricorrono i presupposti che fanno in modo che si configuri l'ipotesi di reato; precisamente quando:

  • i brani che vengono scaricati dall'utente vengono utilizzati per uno scopo puramente personale;
  • i brani non sono protetti dal diritto d'autore;
  • i brani vengono scaricati dall'utente su dei siti dove le condizioni di utilizzo non vietano il download di questi;
  • i brani vengono scaricati dall'utente su determinati siti specifici autorizzati, all'interno dei quali effettuare il download dei contenuti che sono presenti al suo interno.

Ecco la lista dei siti autorizzati per scaricare musica legalmente

I siti autorizzati sono, per fortuna, sono veramente tanti (alcuni gratuiti altri a pagamento) e sarebbe impossibile citarli utti. Per questo abbiamo raccolto i pricipali, più noti e utilizzati sul web. Ecco una breve lista ma esaustiva dove poter scaricare videoclip e musica in modo sicuro e legale:

  • Amazon Music;
  • Apple Music;
  • Audioomack;
  • Audionautix;
  • Bandcamp;
  • Bee Mp3;
  • Bensound;
  • CC Mixter;
  • DVDFAB;
  • Film Music.io;
  • Freesound;
  • Free Music and Video Downloader;
  • Free Music Archive;
  • Google Play Store;
  • GTunes Music Downloader;
  • Internet Archive;
  • Jamendo;
  • Josh Woodward;
  • last.fm;
  • Mp3Juices;
  • Newpipe;
  • NoiseTrade;
  • PureVolume;
  • ReverbNation;
  • SONGR;
  • SoundClick;
  • SoundCloud;
  • Spotify;
  • Tidal;
  • Wynk Music - New Mp3 Hindi Songs;
  • YouTube.

Tra i più famosi ed i più utilizzati tra questi siti elencati figurano sicuramente: Amazon Music, Apple Music, Facebook, Google Play Store, Jamendo, SoundClick, SoundCloud, Spotify e YouTube.

Tutte queste piattaforme sono sempre più in voga e, nel futuro prossimo, lo saranno sempre maggiormente, dal momento che cresce sempre di più il numero degli artisti che per farsi pubblicità e per iniziare ad essere ascoltati dal pubblico, devono necessariamente fornire alcuni contenuti in maniera gratuita. Insomma le opzioni legali per prendere musica da Internet da ascoltare sul propio Pc, smartphoneo tablet sono davvero tante e non si capisce perché si dovrebbe continuare a farlo illegalmente!

Spesso i costi sono assenti - o addirittura azzerati - e basta registrarsi con username e password.

É legale scaricare musica da YouTube?

Una domanda che in molti si fanno è se si possa o meno scaricare i contenuti direttamente da YouTube. Questa esigenza è presente soprattutto tra i più giovani che non solo ascoltano musica online ma segurono anche i loro idoli (per esempio con tutorial su come truccarsi, i videogiochi consigliati e così via). 

Ciò che tutti vogliono sapere è se si possa scaricare dalla piattaforma musica e tutorial da ascoltarla anche senza la connessione ad Internet. Per scoprirlo dobbiamo approfondire - nel prossimo paragrafo - i termini e le condizioni di utilizzo di YouTube.

Per ora ci limitiamo a citare le ultime sentenze della Corte di Cassazione, che, in diverse occasioni, si è pronunciata a favore del download dei brani musicali e degli altri contenuti che sono presenti all'interno del Social network, purché questi vengano utilizzati solo ed esclusivamente per scopi personali e non vengano ricondivisi oppure pubblicati su Internet.

Perciò se la musica scaricata non è utilizzata per scopi commerciali e qualunque fine di lucro, secondo la nostra Giurisprudenza non si configurerebbe l'ipotesi di reato, anche se il brano è protetto dalla legge sul diritto d'autore.

Questa sentenza è di particolare importanza perché non vale solamente per YouTube ma si estende anche a tutti i siti che sono presenti su Internet.

Cosa prevedono le condizioni contrattuali di YouTube

Come abbiamo visto, per la Cassazione non è reato scaricare musica da YouTube, a meno che non vi sia dietro un fine commerciale da parte dell'utente. Tuttavia è sempre bene conoscere e leggere attentamente i termini di servizio di questo social network e verificare il tipo di licenza che contiene un determinato video, andando a leggere il "disclaimer" che compare alla fine di ognuno di essi.

Che cosa affermano, in particolare, i termini e le condizioni di utilizzo che bisogna accettare per poter utilizzare la piattaforma in merito all'utilizzo dei contenuti musicali?

Nello specifico, l'articolo 5 consente l'accesso alla piattaforma solamente per uso personale e non commerciale, ed inoltre vieta esplicitamente il download dei video presenti all'interno della piattaforma. Dunque, quando un utente accetta le condizioni di YouTube, almeno in linea teorica, si impegna a seguire le regole.

Ma al di là di ciò, questo limite viene posto solamente ad alcuni video (e non su tutti), i quali risultano protetti dal diritto d'autore, in quanto vengono mostrati all'interno del canale YouTube del proprietario soltanto per uno scopo di tipo promozionale.

Perciò, il consiglio finale che mi sento di darti è quello di fare la massima attenzione alla licenza del video che stai guardando e di controllare attentamente il disclaimer che compare alla fine del contenuto.

Che cosa succede se non si rispettano le condizioni contrattuali di YouTube

Se non si rispettano i termini e le condizioni che sono state proposte da YouTube e che sono state accettate dall'utente, quest'ultimo non commetterà un reato, ma commetterà solamente un inadempimento contrattuale, dato che non ha rispettato gli accordi intrapresi tra le parti.

Infatti, non si può parlare di reato data la mancanza di una previsione legislativa in merito e dato il parere e le sentenze pronunciate dalla Corte di Cassazione in merito, ma sicuramente si configurerà una violazione dei termini di utilizzo e, dunque, un inadempimento a livello contrattuale.

Inoltre, la violazione del diritto d'autore si ha solamente quando si ricondivide un contenuto su Internet oppure quando il download viene utilizzato per scopi commerciali. Se si configurano queste ipotesi, l'utente, oltre ad una sanzione amministrativa, rischierà anche un periodo di reclusione fino a 4 anni, qualora sussista la finalità di lucro.

A sostegno di questa tesi, viene incontro, per l'appunto, la sentenza n. 149 del 9 gennaio 2007 pronunciata dalla Corte di Cassazione, in merito all'art. 174 ter della Legge sul Diritto d'Autore, ovvero la Legge n. 633 del 22 aprile 1941.

Questo articolo, in particolare, non attribuisce l'ipotesi di reato e consente le seguenti operazioni, ma solamente se vengono effettuate per scopi personali. Stiamo parlando di:

  • l'acquisto;
  • la duplicazione;
  • il noleggio;
  • la riproduzione.

Rischi e  sanzioni per chi scarica musica illegalmente

Ecco quali sono le sanzioni per chi scarica musica illegalmente, perché protetta dal diritto d'autore:

  • una multa dai 51 ai 2.065 euro, se la condivisione viene fatta senza fine di lucro;
  • una multa dai 2.582 ai 15.493 euro e la reclusione da 1 a 4 anni, se la condivisione viene fatta con scopo di lucro.

LEGGI ANCHE Quali reati vanno in prescrizione? Significato  e durata!