Ztl: le multe prese per giorni consecutivi devono essere pagate sempre, ecco perché

L'ingresso in zone ztl negli orari di divieto comporta il pagamento di diverse multe, anche per infrazioni avvenute in giorni consecutivi: ecco cosa dice la legge.

ztl multe zone consecutive

A molti sicuramente è capitato di entrare in una zona ztl senza permessi, negli orari di divieto di accesso, soprattutto nelle grandi città. Si tratta di zone in cui non è possibile circolare con autoveicoli o mezzi di diverso tipo, o con particolari limitazioni per auto fortemente inquinanti.

Per favorire la qualità dell'aria e limitare la circolazione, molte città italiane, tra cui Roma, Milano e Torino, hanno introdotto queste zone ztl, ovvero "zone a traffico limitato": accedere senza permessi può comportare il pagamento di una multa salata.

Tuttavia, se non ci si accorge per più giorni dell'infrazione, è possibile trovarsi nella spiacevole situazione di ricevere a casa diverse multe per il passaggio nella stessa zona, per più giorni di seguito. In questo caso vanno pagate tutte? Ecco cosa dice la legge.

Ztl e multe per giorni consecutivi: l'infrazione è la stessa

Va evidenziato che quando si ricevono diverse multe in caso di accesso alla ztl vietato, l'infrazione di fatto è la stessa. Potrebbe quindi sorgere il dubbio sul pagamento di queste multe: bisogna pagare solo la prima, o tutte le sanzioni?

La legge prevede che, in caso di infrazione ricorrente, nel caso delle ztl non ci sia alcuna forma di sconto, ovvero vanno pagate tutte. Escludiamo qui i casi in cui è possibile fare ricorso per una multa per ztl. Nella sfortunata ipotesi in cui non ci si accorge della zona a traffico limitato per diversi giorni consecutivi, si rischia di pagare una somma decisamente alta.

Tuttavia recentemente è stato introdotto un metodo per limitare la ricorrenza di alcune multe, sulle stesse sanzioni. Si tratta di una modifica al Codice della Strada su quelli che sono considerati illeciti reiterati.

Alcune infrazioni, commesse in auto, possono rientrare in questa modifica, per cui è possibile pagare solamente una certa somma per tutti gli episodi di illecito commessi di seguito.

Tuttavia questo non vale per l'ingresso nelle zone a traffico limitato, per cui è necessario provvedere al pagamento di ogni multa, anche se queste sono riferite alla stessa infrazione, e alla stessa zona.

Ztl e multe per giorni consecutivi: cosa dice la legge

Alcune multe quindi possono essere pagate in modo ridotto perché sono relative a illeciti reiterati. Tuttavia secondo le recenti interpretazioni questa regola non si può applicare nel caso di ingresso in ztl.

Vediamo però, in quali casi è possibile vedersi scontare le sanzioni perché si tratta di una infrazione ricorrente, ma riferita sempre allo stesso motivo. Il Codice della Strada fa riferimento alla "circolazione di un veicolo non avente i requisiti tecnici e amministrativi richiesti dalla legge".

In questi casi, si applica lo sconto nel caso di ricezione di diverse multe inerenti la stessa infrazione:

  • omessa revisione obbligatoria;

  • modifica alle caratteristiche tecniche indicate sulla carta di circolazione;

  • numero di telaio illeggibile o contraffatto;

  • emissioni inquinanti superiori a quelle solitamente previste per il veicolo;

  • omessi dispositivi di sicurezza;

  • mancanza di immatricolazione;

  • mancanza di documenti e targa;

  • mancanza dell'assicurazione.

Tuttavia va aggiunto che lo sconto si può avere solamente se la contestazione non è immediata, e questo escluderebbe alcune delle voci presenti in elenco. Lo sconto, quando è possibile, prevede il pagamento di una multa triplicata, al posto del versamento di tutte le somme dovute per ciascuna multa ricevuta.

Tuttavia secondo gli ultimi chiarimenti in merito, non è possibile applicare questo tipo di sconto alle violazioni per ztl, perché, anche se si tratta della stessa infrazione, viene compiuta in giornate diverse e fa riferimento ad azioni differenti, al contrario dell'elenco visto sopra.

Multe per ztl: come vanno pagate

In definitiva, non è possibile chiedere uno sconto se si ricevono diverse multe per violazione di ztl, anche se commesse nello stesso luogo e in giornate consecutive. Sono inoltre piuttosto limitati i casi in cui è possibile applicare gli sconti previsti, come visto prima, dal Decreto Infrastrutture e secondo le ultime norme del Codice della Strada.

Le violazioni per ztl vanno pagate tutte, in quanto violazioni singole. Generalmente è possibile accedere comunque ad uno sconto se si provvede al pagamento in tempi brevi. Si tratta di una riduzione del 30% delle somme se si versa quanto dovuto entro 5 giorni dal ricevimento della notifica.

Per le modalità specifiche di pagamento, è possibile consultare la notifica stessa, che riporta tempi e modalità di saldo della multa.

In base alle indicazioni, è possibile procedere al pagamento tramite carta di credito, Paypal, PagoPa, Satispay, e così via. In caso di mancato pagamento, la multa rischia tuttavia di lievitare, con l'aggiunta di interessi in base al numero di mesi di ritardo.

Va tenuto presente che nelle città italiane sono imposti diversi limiti alla circolazione, oltre alle normali zone ztl limitate ai pedoni e circoscritte ai centri storici, per cui è consigliato informarsi per sapere se la propria auto può circolare o se si rischiano sanzioni in base alle emissioni.