Btp Valore 2024, al via la nuova emissione dal 26 febbraio: ecco il possibile rendimento

Il MEF lancia il 26 febbraio 2024 in nuovo Btp Valore 2024: ecco il possibile rendimento del nuovo titolo.

Nuovo lancio del MEF per il Btp Valore 2024, la notizia è stata resa certa dal comunicato n.17 del 16/01/2024 che evidenzia l’emissione dei nuovi titoli a partire dal 26 febbraio 2024 e fino al 1 marzo 2024, salvo chiusura anticipata.

Nella nota stampa del Ministero viene annunciata anche la percentuale del premio extra rendimento per i piccoli investitori che lo tengono fino alla scadenza.

Dopo il successo della prime due emissioni, seppur con alcune differenze il Mef lancia il nuovo Btp Valore che non si discosta molto dagli ultimi di giugno e ottobre 2023.

Come per le altre, anche in questo caso l’emissione sottolinea l’interessamento al mercato retail e soprattutto ai piccoli risparmiatori.

Ma quali sono le caratteristiche della nuova emissione e quando renderà? Ecco tutti i dettagli conosciuti al momento.

Btp Valore 2024, nuova emissione dal 26 febbraio: ecco il possibile rendimento

Il Mef lancia il nuovo Btp Valore 2024: dal 26 febbraio al 1 marzo sarà possibile sottoscrivere la nuova emissione.

Un nuovo lancio che sottolinea il continuo e crescente interesse dello stato ad attirare i piccoli risparmiatori.

Il successo delle passate edizioni sono sottolineate dalle sottoscrizioni avvenute per i precedenti lanci.

Si è registrato nell’ultima emissione un +50 miliardi di euro investiti in  titoli di stato dagli investitori retail.

Ecco che il MEF ci riprova con il Btp Valore 2024 che partirà il 26 febbraio e fino a giorno 1 marzo ore 13, salvo chiusura anticipata.

L’emissione sarà curata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze ma il nuovo lancio avrà delle differenze rispetto alle precedenti.

La durata sarà di 6 anni, mentre per le passate versioni sono state di 4 anni e 5 nella seconda.

L’extra premio finale è dello 0,7% più alto delle precedenti versioni, l’ultimo era dello 0,5%.

Questo premio spetta a coloro che acquistano il titolo nelel giornate di emissione e lo portano a scadenza.

Lo stacco della cedola è trimestrale ed è offerto alla pari con cedola pagata ogni tre mesi invece che semestralmente.

I  rendimenti prefissati saranno crescenti nel tempo sulla base di un meccanismo “step up” di 3+3 anni.

Ancora non si conoscono i rendimenti, mentre i tassi minimi garantiti nei primi tre anni e nel successivo triennio verranno comunicati oggi, venerdì 23 febbraio.

Per avere i definitivi bisognerà attendere la chiusura del collocamento, cioè il 7 marzo e sicuramente non potranno essere inferiori ai tassi cedolari minimi garantiti.

Btp Valore 2024, ecco le possibili percentuali

Lo abbiamo appena detto, ancora non si conoscono i rendimenti del Btp valore, ma con tutta probabilità sarà allineato al Btp con pari scadenza.

Analizzando, il titolo potrebbe rendere 3,35% cosi come il Btp a 6 anni .

Se si confronta con il Btp Valore di ottobre 2023, la cedola pagata nei 5 anni è del 4,50%. Certamente non crolla l’attenzione verso i Btp Valore reso attrattivo anche dalla tassazione.

Infatti si ferma al 12,5% contro il 26% di altri strumenti d’investimento ed è prevista l’esenzione dalle imposte di successione.

Insieme ai rendimenti verrà comunicato il codice ISIN che identifica il titolo.

Ecco come sottoscrivere la nuova emissione

Per quanto riguarda la possibilità di sottoscrivere il Btp valore 2024, non ci sono differenze rispetto al passato.

La modalità di sottoscrizione è rimasta uguale e l’eventuale chiusura anticipata non potrà avvenire prima del terzo giorno di collocamento, questo per far si di garantire almeno tre intere giornate di collocamento.

Se si vuole sottoscrivere la nuova emissione basterà rivolgersi direttamente alla propria banca o all’ufficio postale presso cui possiedono il proprio conto titoli oppure procedere con l’acquisto in maniera autonoma, tramite home banking se abilitata al trading online.

Non sono previste commissioni sugli acquisti nei giorni di collocamento e questo avverrà  sulla piattaforma MOT, cioè tramite il mercato telematico delle obbligazioni e titoli di Stato di Borsa Italiana gestito da Intesa Sanpaolo e Unicredit.

Achiropita Cicala
Achiropita Cicala
Collaboratore giornalistico, classe 1985.Ho una laurea magistrale in Economia Applicata, conseguita presso l'Università degli Studi della Calabria. A percorso universitario ultimato, ho approfondito sul campo le competenze acquisite in Finanza e Statistica presso alcuni studi commerciali. Attualmente, collaboro con diverse testate giornalistiche online per le quali scrivo, con flessibilità, di argomenti che spaziano dall'economia alla politica, dal mondo della scuola a quello dell'amministrazione pubblica. Passioni? La scrittura in primis, la grafica in secundis!
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
773FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate