Btp Valore 2024, oltre 17 miliardi di euro in 4 giorni: ecco il perché del successo

Per il Btp Valore 2024 è boom di sottoscrizioni: ecco il perché di questo enorme successo.

Lanciata dal MEF la nuova emissione del BTP Valore 2024: la collocazione è avvenuta dal 26 febbraio fino al 1 marzo 2024 ore 13 salvo chiusura anticipata.

La nuova emissione dedicata come le precedenti al mercato retail e ai piccoli risparmiatori arriva dopo le due precedenti del 2023.

Il nuovo lancio non si discosta molto dalle precedenti se non per il fatto di aver  battuto ogni record di sottoscrizioni: il lancio dopo il quarto giorno di collocamento ha segnato record storici.

Scopriamo insieme il perché di questo successo.

Btp Valore 2024, ecco il perché del successo

Ultimo giorno per le sottoscrizioni del Btp Valore 2024, il titolo di nuova emissione dello Stato lanciato dal ministero dell’Economia e delle Finanza (Mef) il  26 febbraio 2024 e fino al 1 marzo 2024 ore 13, salvo chiusura anticipata.

L’emissione, dedicata al mercato retail e ai piccoli risparmiatori ha una scadenza di  sei anni, con un tasso minimo garantito del 3,25% per i primi tre e del 4% dal quarto in poi.

Il titolo in questi giorni di contrattazione ha registrato cifre record.

Il 29 febbraio, a chiusura del quarto giorno di collocamento il titolo è stata sfiorata la soglia dei 2,3 miliardi di euro di ordini, con 92.009 contratti.

Al quarto giorno dunque raccolti circa 17 miliardi con 600.178 acquirenti con un ordine medio di 28.232 euro.  Ma perché di tanto successo?

In realtà non sono tanto i rendimenti a farlo diventare appetibile, perché se rapportato ai rendimenti dei Btp a sei anni, la convenienza di questo nuovo Btp è poco rilevante.

La differenza lo fa il  premio fedeltà, che sommando ai rendimenti lo da perfettamente in linea con la curva del debito italiano.

Ciò che lo rende conveniente sono le aspettative future su un calo dell’inflazione e quindi discesa dei tassi e salita dei prezzi dei titoli.

Altro motivo del successo del Btp valore potrebbe essere legato alla strategia di voler riportare il più possibile il debito pubblico dello Stato nelle mani degli italiani.

Questo è possibile grazie a questo nuovo strumento che permette di investire in sicurezza e a bassi costi.

Btp Valore 2024, boom già dal primo giorno

Già dal primo giorno di collocamento si era visto un crescente interesse sul titolo: i contratto sottoscritti al 26 febbraio 2024 avevano un valore di 6,4 miliardi di euro, per un totale di 210.825 mila contratti con un contratto medio di circa 30.533 euro, con punte perfino di 3 milioni.

Dunque record anche rispetto al primo collocamento di  giugno 2023, giornata in cui gli ordini erano di 5,43 miliardi spalmati su 185.146 contratti.

Successo si, ma occhio ai rischi

Ma se state acquistando Btp Valore per la prima volta e non avete un portafoglio diversificato è opportuno considerare due tipologie di rischi: quello di mercato e quello emittente.

Il primo è quello legato alla variazione di prezzo sul mercato secondario che deve tener conto dell’andamento del mercato obbligazionario, della politica monetaria della banca centrale e delle condizioni di mercato del paese.

L’altro rischio è legato alla probabilità che lo Stato emittente non sia in grado di pagare gli interessi e restituire il capitale prestato, se dovesse incontrare difficoltà finanziarie.

Questo però è un caso remoto, perché al momento  l’Italia  non ha casi di insolvenza sovrana ma va detto che il rischio esiste. 

Achiropita Cicala
Achiropita Cicala
Collaboratore giornalistico, classe 1985.Ho una laurea magistrale in Economia Applicata, conseguita presso l'Università degli Studi della Calabria. A percorso universitario ultimato, ho approfondito sul campo le competenze acquisite in Finanza e Statistica presso alcuni studi commerciali. Attualmente, collaboro con diverse testate giornalistiche online per le quali scrivo, con flessibilità, di argomenti che spaziano dall'economia alla politica, dal mondo della scuola a quello dell'amministrazione pubblica. Passioni? La scrittura in primis, la grafica in secundis!
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
774FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate