Contributo a fondo perduto, cos’è? Requisiti e vantaggi di questa forma di finanziamento

Il termine "contribuito a fondo perduto" è ormai entrato nel linguaggio comune delle aziende italiane, ma cos'è esattamente? Scoprilo in questa guida.

Se sei alla ricerca di finanziamenti per la tua impresa, potresti aver sentito parlare del fondo perduto. Si tratta di uno strumento di finanziamento a disposizione delle imprese che intendono investire in progetti di sviluppo e innovazione.

Più nel dettaglio, con “contributo a fondo perduto” intendiamo uno strumento di finanziamento a disposizione delle imprese che vogliono investire in progetti di sviluppo e innovazione.

In questo articolo, vedremo nel dettaglio cos’è il contributo a fondo perduto, come funziona e quali sono i requisiti per accedere ai finanziamenti. Scoprirai anche i vantaggi e i limiti di questo strumento di finanziamento, per capire se può essere utile per la tua impresa.

Cosa si intende per contributo a fondo perduto?

Il fondo perduto è un contributo, di solito di tipo pubblico e non rimborsabile, concesso alle imprese per sostenere progetti di sviluppo e innovazione. A differenza dei prestiti tradizionali, il fondo perduto non deve essere restituito. Questo tipo di finanziamento è destinato a coprire le spese relative ai progetti di investimento che le imprese intendono realizzare.

Il contributo a fondo perduto funziona in modo molto semplice: le imprese presentano una domanda di finanziamento specificando il progetto che intendono realizzare e l’importo richiesto. L’ente valuta la domanda e, se questa viene accettata, l’impresa riceve il finanziamento a fondo perduto.

Il fondo perduto rappresenta un’opportunità interessante per le imprese che vogliono investire in progetti di sviluppo e innovazione. Grazie a questo strumento di finanziamento, le imprese possono ottenere un contributo non rimborsabile che copre le spese relative ai progetti che intendono realizzare. Tuttavia, è importante tenere presente che le risorse disponibili sono limitate e che non tutte le domande possono essere accettate.

Si differenzia da altre forme di finanziamento, quali il finanziamento agevolato ed il contributo in conto interessi. Anche questi sono disponibili per aziende e PMI ma, a differenza del contributo a fondo perduto, il loro importo va restituito.

Chi ha diritto ai contributi a fondo perduto? Requisiti per accedere

Ovviamente, se sei qui è perché probabilmente hai intenzione di richiedere questa tipologia di contributo per la tua azienda. E sarai dunque interessato a conoscerne i requisiti di accesso.

Tuttavia, ogni contributo differisce dagli altri, a seconda del relativo e specifico bando.

In linea generale, per accedere al contributo a fondo perduto le imprese devono rispettare alcuni requisiti fondamentali. Innanzitutto, l’impresa deve essere regolarmente costituita e operante. Inoltre, generalmente il progetto deve essere finalizzato a sviluppare l’attività dell’impresa o a favorire l’innovazione. Inoltre, l’impresa deve dimostrare di avere le capacità tecniche, organizzative e finanziarie per realizzare il progetto.

L’importo del finanziamento varia in base alle esigenze dell’impresa e alle disponibilità del fondo. In genere, i finanziamenti a fondo perduto sono compresi tra qualche migliaio di euro e diversi milioni di euro. L’importo del finanziamento dipende dalle caratteristiche del progetto e dalla capacità dell’impresa di realizzarlo.

Più nel particolare, invece, per conoscere i dettagli su requisiti di ammissione e importi concessi dallo specifico contributo, dovrai leggere attentamente l’apposito bando.

Vantaggi e limiti del fondo perduto

Il contributo a fondo perduto rappresenta un’opportunità interessante per le imprese che intendono investire in progetti di sviluppo e innovazione. Il finanziamento a fondo perduto, come detto, non deve essere restituito e potrai utilizzarlo interamente per la crescita aziendale.

Inoltre, possiede un altro vantaggio fondamentale: essendo un contributo non rimborsabile, il fondo perduto non comporta alcun onere finanziario per l’impresa, che può concentrarsi completamente sulla realizzazione del progetto.

Il contributo a fondo perduto, tuttavia, presenta anche alcuni limiti che dovrai considerare attentamente prima di richiederlo.

In primo luogo, le risorse disponibili sono limitate, il che significa che non tutte le imprese che presentano una domanda possono ottenere il finanziamento richiesto. Inoltre, i progetti finanziati dal fondo perduto devono essere finalizzati a sviluppare l’attività dell’impresa o a favorire l’innovazione: non tutti i progetti possono essere finanziati.

Contributo a fondo perduto: come richiederlo? La fase di presentazione delle domande

Le domande per accedere al contributo a fondo perduto possono essere presentate in diversi modi, a seconda delle indicazioni fornite dall’ente che gestisce il fondo: quindi, per le regole specifiche sulla presentazione della domanda, dovrai necessariamente consultare il bando apposito.

In genere, le domande possono essere presentate attraverso un apposito portale online, ma in alcuni casi è prevista anche la compilazione di un modulo cartaceo. In ogni caso, le imprese devono fornire tutte le informazioni richieste e presentare una descrizione dettagliata del progetto che intendono realizzare.

I tempi di erogazione del finanziamento dipendono dalle disponibilità del fondo e dalla complessità del progetto. In genere, una volta che la domanda è stata accettata, l’impresa riceve il finanziamento entro alcuni mesi.

Leggi anche: Come controllare le spese del conto corrente: ecco le uscite da tenere sotto controllo

Alessia Seminara
Alessia Seminara
Copywriter, classe 1991. Versatile, multipotenziale, laureata in Scienze e Tecniche Psicologiche presso l'Università degli Studi di Catania, con una seconda laurea in Logopedia, ho una passione per la scrittura e il web copywriting. Entrambe mi hanno portato a concludere la canonica formazione accademica e ad intraprendere un ulteriore percorso di formazione in Seo e Copy Persuasivo. Grazie a vari corsi di formazione ho approfondito le mie conoscenze in ambito Digital Martketing. Negli anni ho stretto diverse collaborazioni come copywriter freelance per seguire variegati progetti.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
774FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate