Un mutuo a 40 anni conviene? Rata mensile, requisiti e svantaggi da considerare

Con l'innalzamento dei tassi di interesse, in molti stanno valutando l'ipotesi di un mutuo a 40 anni? Ma conviene davvero questa opzione? Scopriamolo.

Con i tassi dei mutui alle stelle, chi desidera acquistare casa spesso cerca soluzioni convenienti per evitare di sostenere costi eccessivi. E, mentre sono molti coloro che si domandano, in merito ai mutui, quando scenderanno i tassi, tantissimi potenziali acquirenti si pongono invece un’altra domanda. Stipulare un mutuo di 40 anni conviene?

Al fine di abbassare al massimo la rata mensile del mutuo, infatti, sono tantissimi gli istituti che stanno concedendo dei finanziamenti a lunghissimo termine. Ma un mutuo di durata quarantennale, oltre a questo vantaggio, comporterà sicuramente alcuni inconvenienti.

Cerchiamo di capire quali e di fare il punto della situazione, scoprendo insieme se un mutuo che dura 40 anni conviene o no.

Mutuo di 40 anni, conviene davvero? L’impatto sulla rata mensile

La motivazione per la quale sempre più istituti di credito stanno optando per la concessione di finanziamenti a lungo termine l’abbiamo già chiarita. L’innalzamento dei tassi di interesse ha causato un aumento alla rata mensile del mutuo. Rata che, ovviamente, non tutti riescono a sostenere.

Nel tentativo di concedere ai più giovani la possibilità di acquisto di una casa, dunque, si può optare per questa soluzione. Il finanziamento viene esteso nel tempo ma, rispetto ad un mutuo a 20 o a 30 anni, la rata mensile da pagare diventa più bassa.

Dunque, un mutuo di 40 anni conviene? Chiaramente, nei casi in cui sia impossibile sostenere la rata prevista per un mutuo ventennale o trentennale, un finanziamento così lungo potrebbe sembrare a prima vista conveniente. E anzi, in moltissimi casi un mutuo a 40 anni potrebbe rappresentare l’unica opzione per riuscire ad acquistare casa.

Questo perché, soprattutto per coloro che non hanno un lavoro adeguatamente retribuito, una rata del mutuo eccessivamente cara potrebbe essere impossibile da sostenere.

Un mutuo di 40 anni conviene? Attenzione ai requisiti

Ovviamente, per ottenere un finanziamento a lungo termine come in questo caso, è necessario rispettare determinati requisiti.

Innanzitutto, quello dell’età. È ovvio che, anche nel caso in cui si sia appurato che, per la propria specifica situazione, il mutuo di 40 anni conviene, non è detto che si rispetti tale requisito.

È d’obbligo sapere che gli istituti concedono un finanziamento solo se il pagamento dell’ultima rata prevista avverrà entro il 75esimo anno di età. Detto altrimenti, tale ultima rata dovrà essere necessariamente saldata entro il compimento dei 76 anni.

A conti fatti, quindi, potrà richiedere un mutuo 40 anni solamente chi non ha ancora compiuto i 36 anni di età.

Tra le altre cose, un mutuo 40 anni giovani richiesto entro i 36 anni potrebbe apportare altri vantaggi. Primo fra tutti, la possibilità di richiedere l’accesso al fondo Consap, che consente un finanziamento del 100% sul prezzo totale dell’immobile acquistato.

Dunque, per un giovane che richiede un finanziamento a lungo termine, un mutuo a 40 anni conviene perché apporta anche altri vantaggi oltre all’abbassamento della rata mensile da pagare.

Gli svantaggi da considerare

Non abbiamo però ancora accennato agli svantaggi di un mutuo di durata quarantennale. Anche se abbiamo detto che un mutuo di 40 anni conviene poiché garantisce una rata mensile inferiore rispetto ad un mutuo a 30 o a 20 anni, non abbiamo ancora analizzato i costi totali.

È chiaro infatti che, se un finanziamento dura di più nel tempo, il costo totale del mutuo aumenta. E, se la durata del finanziamento è maggiore, allora anche gli interessi da pagare alla banca, in totale, saranno più elevati.

Detto più semplicemente, anche se la rata mensile del mutuo di 40 anni si abbassa, nel lungo termine chi ha acceso un mutuo a lungo termine pagherà molto di più rispetto a chi, invece, ha optato per un finanziamento di durata ventennale.

Si parla di un aumento che potrebbe superare il 40%, dato che gli interessi andranno sostenuti per un arco temporale maggiore.

Da ricordare, infine, che un mutuo che dura 40 anni conviene solamente in un caso: solo, cioè, qualora i tassi di interesse non superino il 3%. Tassi superiori comporterebbero infatti un costo totale elevatissimo.

Alessia Seminara
Alessia Seminara
Copywriter, classe 1991. Versatile, multipotenziale, laureata in Scienze e Tecniche Psicologiche presso l'Università degli Studi di Catania, con una seconda laurea in Logopedia, ho una passione per la scrittura e il web copywriting. Entrambe mi hanno portato a concludere la canonica formazione accademica e ad intraprendere un ulteriore percorso di formazione in Seo e Copy Persuasivo. Grazie a vari corsi di formazione ho approfondito le mie conoscenze in ambito Digital Martketing. Negli anni ho stretto diverse collaborazioni come copywriter freelance per seguire variegati progetti.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
776FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate