In arrivo le nuove Banconote Euro, ecco come saranno tra uccellini, stelle e fiumi

Le banconote da 5, 10, 20 3 50 euro stanno per cambiare: ecco i loghi scelti e quando saranno immesse sul mercato.

nuove-banconote-euro

Già nel 2021 la Banca Centrale Europea aveva annunciato di cambiare l'aspetto delle banconote dell'euro, sia per questioni di sicurezza, che per questioni di sentimento comunitario e appartenenza europea.

Dall'annuncio le tappe del progetto sono state: la selezione dei possibili temi per le future banconote, avvenuta anche grazie alla collaborazione dei cittadini di tutti i paesi dell'area euro, invitati a a esprimere la propria opinione, e la progettazione delle stesse.

I cittadini europei sono stati coinvolti nel processo di progettazione anche per riconoscersi nei temi che verranno selezionati. Tra questi compaiono fiumi e uccellini.

La selezione delle nuove banconote in euro: ecco come saranno

Il 29 novembre sono stati scelti dal Consiglio direttivo della Bce due nuovi temi per la progettazione della nuova veste grafica delle banconote: “cultura europea” e "fiumi e uccelli".

Il pubblico europeo aveva infatti indicato la preferenza nei due temi naturali “Fiumi: acque di vita in Europa” (16%) e “Uccelli: libertà, resilienza, ispirazione” (34%), realizzando una partecipazione da record al sondaggio della Bce.

Questi due temi sono stati combinati in un'unica grafica, legata alla natura, che si inserisce anche in discorsi sicuramente più ampi, come quello della sostenibilità ambientale.

I fiumi e gli uccelli infatti si riferiscono simbolicamente alla libertà: non conoscono confini o frontiere. L'idea è quindi quella di farne un simbolo di unità e libertà per i cittadini europei.

L'atro tema, invece, quello della cultura europea (23%), si rifà a tutti i valori comuni, all'inclusione e al dialogo che l'Europa promuove.

La scelta delle grafiche

La prossima fase del percorso si svolgerà tra il 2024 e il 2025, e consisterà nella competizione tra i tre motivi e i disegni selezionati dal Consiglio direttivo della Bce, rispetto ai sette iniziali.

Il Consiglio dovrà dare una risposta definitiva per la futura grafica delle banconote nel 2026: queste potranno rappresentare solo il tema della cultura europea, o solo quello di fiumi e uccelli. Potrebbe anche essere che i temi vengano scelti entrambi. Le nuove banconote potrebbero entrare in circolazione a partire dal 2030.

Per questo, prima della decisione finale del Consiglio, i cittadini dell'area dell'euro verranno nuovamente interpellati per esprimere la preferenza su motivi e disegni. Inoltre, già per la prima selezione tra i sette motivi, è stato istituito un Gruppo consultivo per la selezione del tema.

Si tratta di un gruppo indipendente composto da esperti provenienti da tutta l’area dell’euro, che è stato incaricato di prestare consulenza sui possibili nuovi temi per le future banconote in euro. Sicuramente verrà nuovamente interpellato assieme ai cittadini europei.

Perché bisogna cambiare le banconote?

I motivi che hanno portato la Bce a dare vita a questo progetto di sostituzione delle bancone in circolazione sono diversi.

Primo tra tutti vi è sicuramente l'esigenza di stare al passo con la tecnologia per contrastare la contraffazione. L'obiettivo della Bce è quello di inserire una serie di interventi tecnologici nelle nuove banconote, per migliorarne anche la resistenza.

Un secondo motivo potrebbe inoltre essere quello di rendere le banconote più durature possibili. Questo discorso si rifà anche al rispetto dell'ambiente: le nuove banconote infatti dovrebbero essere durature e riciclabili (quindi richiederanno anche costi minori).

Infine la Bce intende utilizzare motivi e disegni perché le banconote possano risultare più inclusive, coinvolgendo tutti i cittadini che vivono nell'area euro.