Obbligazioni in crescita, ecco perché il loro valore è destinato ad aumentare ancora

Il mercato delle obbligazioni è in crescita nonostante i rendimenti delle stesse obbligazioni siano in calo. Il motivo alla base di questo fenomeno è molto preciso

Obbligazioni in crescita, ecco perché il loro valore è destinato ad aumentare ancora

Nonostante una flessione dei rendimenti del mercato obbligazionario, le obbligazioni sono in crescita, il perché di questo fenomeno è ben preciso e lo spiega l'analista Mark Hulbert in un articolo pubblicato su MarketWatch.

Cosa sono le obbligazioni?

Quando si parla di Bond o di obbligazioni si parla di uno strumento finanziario utilizzato da imprese e istituzioni per raccogliere capitale contraendo un debito. Pertanto, le obbligazioni non sono altro che denaro prestato dagli investitori all'emittente di tale obbligazione, che garantiscono all'investitore un rientro di capitale alla pari, ovvero il rimborso del capitale prestato, più un certo tasso di interesse maturato nel tempo.

Si tratta quindi di investimenti relativamente sicuri, che producono profitti lievi, ma allo stesso tempo, difficilmente possono causare una perdita di capitale, soprattutto se si tratta di obbligazioni di stato.

Perché i rendimenti delle obbligazioni sono in calo?

Uno dei motivi per cui il rendimento delle obbigazioni, soprattutto quelle di stato, è in calo è dovuto proprio all'aumento dei bond. Si tratta di una semplice relazione matematica, maggiore è la quantità di obbligazioni sul mercato, immesse da una data azienda o istituzione, e minore saranno i possibili rendimenti generati da quell'obbligazione.

Se quindi si continuerà ad immettere sul mercato obbligazioni, molto richieste, i loro rendimenti tenderanno a diminuire, allo stesso tempo, se dovesse esserci una sovrabbondanza di obbligazioni sul mercato, rispetto alla domanda, gli emittenti, per recuperare il capitale necessario, potrebbero dover aumentare i tassi di interesse e quindi i rendimenti.

Detto più semplicemente, se i rendimenti delle obbligazioni sono bassi, significa che quelle obbligazioni godono di buona salute e sono molto richieste, viceversa, se i loro rendimenti sono alti, significa che c'è qualche problema.

Perché i bond sono destinati a salire?

Molti si chiedono perché, in questo momento, i Bond sono destinati ad aumentare, con la conseguenza di una riduzione dei loro rendimenti e la risposta a questa domanda è stata fornita dall'analista Mark Hulbert sulla rivista Marketwatch.

Per Hulbert, il motivo di questa tendenza all'aumento delle obbligazioni sta nella distanza tra tassi di interesse nominali e tassi di interesse reali e questa differenza, spiega Hulbert, spiega anche perché il prezzo delle obbligazioni è destinato ad aumentare nonostante i rendimenti in calo.

L'analista sostiene che nei prossimi mesi è molto probabile che i tassi di interesse di alcune banche centrali, in particolare la FED possano diminuire significativamente, questo perché gli attuali tassi sono più alti della media in termini corretti per l'inflazione e per le tasse.

Se questa previsione dovesse rivelarsi corretta, allora le obbligazioni dovranno salire in modo quasi automatico.

Vi sono però alcune problematiche a riguardo, il primo, come anticipato, è che l'attuale livello dei tassi di interesse è superiore alla media degli ultimi 20 anni, ma è ancora inferiore alla media degli ultimi 50 anni.

Bond e Inflazione

Come osservato da Hulbert, il rapporto tra rendimenti e prezzo delle obbligazioni si intreccia all'inflazione, di conseguenza, nell'ottica di una riduzione dei livelli di inflazione, dovrebbero abbassarsi i tassi di interesse reali e nominali, permettendo così un innalzamento del prezzo delle obbligazioni e allo stesso tempo una riduzione dei loro rendimenti.

Leggi Anche

Come ottenere un rimborso delle rate del mutuo casa

Antonio Coppola

23 feb 2024