7 Paesi che ti pagano per trasferirti: mollo tutto e cambio vita, anche solo pochi mesi

Ci sono Paesi che ti pagano per trasferirti da loro. Si tratta di aiuti, a volte anche all inclusive, con casa, terreno e sussidio mensile. Ecco dove.

Forse non tutti ne sono al corrente ma esistono Paesi che pagano per trasferirsi da loro. Si tratta di sovvenzioni e aiuti che hanno lo scopo di attirare persone che vogliono, per svariati motivi, lasciare il loro Paese d’origine.

E non è detto che debba necessariamente trattarsi di una decisione definitiva, anche se ci sono alcune condizioni da rispettare.

Ecco i dettagli.

Qual è il Paese migliore per trasferirsi

Se è vero che, da una parte, tutto il mondo è paese, è altrettanto certo che tra alcuni Paesi il divario è davvero tangibile e obiettivamente si vive meglio in alcune zone che in altre.

Certo, bisogna mettere in conto che il piatto della bilancia non è mai vuoto, dalla parte degli svantaggi.

Bisogna valutare con cura tutti i pro e i contro ma, se vogliamo prendere come punto di riferimento le statistiche al riguardo, ci sono Paesi dove indubbiamente la qualità della vita, l’assistenza sanitaria, i servizi in generale e le opportunità di crescita e lavoro sono più elevati rispetto all’Italia.

In Europa, a partire dalla Svizzera per arrivare ai Paesi del Nord, questi parametri sono nettamente superiori a quelli del nostro Paese. Volendo ampliare lo sguardo al mondo, Paesi come Canada, Nuova Zelanda e Australia offrono molto di più sotto diversi aspetti, oltre alla presenza di ambienti naturali incontaminati, il che non è da sottovalutare, visto l’inquinamento delle grandi città.

Dove ti pagano per vivere in Grecia

A molte persone può sembrare bizzarro ma sono in tanti a scegliere oggi di mollare tutto e cambiare vita.

Il famoso piano B è diventato il piano A, quello a cui dedicare in priorità tutta la propria vita, pur avendo lavoro, casa e stabilità economica.

I ritmi frenetici metropolitani hanno abbassato notevolmente la qualità della vita familiare e sociale e in molti sognano infradito e pareo in spiaggia, per il proprio tempo libero.

E quale meta migliore se non la bellissima Grecia? Ebbene, il governo sovvenziona i trasferimenti, in particolare nella piccola isola di Antikythera, a sud del Peloponneso.

Casa, terreno coltivabile e 500 euro mensili fin da subito e per tre anni garantiti ma a una condizione: bisogna avere una famiglia con minimo tre figli.

Quanti soldi ti danno per vivere in Alaska

Una scelta decisamente più azzardata, anche perché qui mare e caldo sono una chimera, lasciando spazio invece a ghiaccio e freddo. Ma non fosse altro che per curiosità, è bene sapere che ci sono persone che si trasferiscono anche in Alaska.

Per incentivare il ripopolamento, è nato il progetto Alaska Permanent Funt Dividend.

Le condizioni non sono così dure da sopportare. Si richiede una permanenza di almeno sei mesi, dopodiché si sceglie liberamente cosa fare. E intanto il governo paga mille dollari al mese, a persona.

Solo nel corso del 2023, sono 25 mila gli italiani che hanno fatto questo passo e che oggigiorno si dichiarano felicissimi della loro scelta di vita.

Dove andare a vivere per fare soldi

C’è chi non azzarderebbe mai un cambio così drastico, neppure per tutto l’oro del mondo, pur di rimanere nella propria zona di comfort.

E c’è chi invece segretamente accarezza ogni giorno l’idea di mollare tutto e iniziare una nuova vita, più a misura d’uomo, come si suol dire e magari intorno ai 50 anni, quando i figli iniziano a essere autonomi.

Ma per molti il trasferimento in un altro Paese non coincide con il relax, il benessere e la vita a contatto con la natura bensì con la possibilità di poter fare soldi e magari avviare un business che, per tanti cavilli burocratici e il carico fiscale delle tasse da pagare, in Italia rimarrebbe solo un sogno.

Oppure, il desiderio è di guadagnare molto e riuscire a mettere da parte una quantità di risparmi che qui, nel nostro Paese, sarebbe a dir poco inimmaginabile.

Ecco allora quali sono i migliori Paesi dove andare a vivere per fare soldi, anche se per motivi differenti.

Svizzera

Qui gli stipendi sono notoriamente elevati, la qualità dei servizi è apprezzabile così come il livello dell’assistenza sanitaria. I paesaggi sono incantevoli e le città vivibili.

Ovviamente, anche il costo della vita si adegua a questo tenore.
Ecco un approfondimento per conoscere lo stipendio medio di un lavoratore in Svizzera.

Danimarca e Norvegia

Dopo la Svizzera, sono i due Paesi dove si guadagna di più in Europa, lavorando però meno ore.

La Svezia, altro Paese scandinavo, è al decimo posto. Ma si difendono bene, per quanto riguarda il buon rapporto tra lavoro e qualità della vita, anche Austria, Germania, Francia e Lussemburgo.

Canada

Qui l’economia è forte e permette un rapido inserimento nel mondo del lavoro. Ma per i neo laureati c’è un incentivo in più, che permette di trasferirsi in questo Paese e avere dei soldi da parte.

Si tratta di una sovvenzione di circa 14.000 euro per stabilirsi in alcune città della regione occidentale canadese Saskatchewan.

Paesi Bassi

Hai un’idea di business che vorresti sviluppare? Ebbene, se l’impresa è valutata sostenibile, Utrecht ti accoglie con 800 euro di base erogati mensilmente.

Natalia Piemontese
Natalia Piemontese
Consulente lavoro online e professioni digitali, classe 1977. Sono Natalia, Piemontese di cognome, pugliese di nascita e calabrese d'adozione. Laureata in Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Bari, ho conseguito un Master in Selezione e Gestione delle risorse umane. Mamma bis, scrivo sul web dal 2008. Sono specializzata in tematiche del lavoro, business nel digitale e finanza personale. Responsabile del blog #mammachebrand, ho scritto un e-book "Mamme Online, come gestire casa, lavoro e figli".
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
776FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate