Costo taxi: la classifica delle città dove si paga di più

Costo dei taxi, uno studio dell'Autorità di regolamentazione dei trasporti ha analizzato i costi in diverse città italiane: la classifica

In un periodo nel quale il tema delle licenze e delle tariffe delle auto bianche risulta uno degli argomenti più dibattuti sul tavolo della politica, il Sole 24 Ore ha pubblicato una classifica del costo dei taxi nelle città italiane – sia per le corse brevi che per quelle più lunghe – riportando lo studio dell’Autorità di regolazione dei trasporti (Art).

Non manca qualche sorpresa, infatti Milano e Roma, considerate tra le città più care d’Italia, non figurano tra quelle dove le tariffe dei taxi sono più elevate.

Costo dei taxi, la classifica dell’Art

Le nuove regole semplificate stabilite dal decreto Asset -approvato il 10 agosto scorso e convertito successivamente in legge il 9 ottobre, poi precisato da successiva circolare ministeriale – permettono ai Comuni di rilasciare, in via sperimentale, licenze aggiuntive per fronteggiare lo straordinario incremento della domanda legato a grandi eventi o a eccezionali flussi di presenze turistiche.

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha intanto richiamato Milano, Roma e Napoli chiedendo di adeguare la domanda all’offerta (considerata carente). I sindaci di Roma e Milano però hanno in sostanza affermato che si tratta di disposizioni confuse che, a quanto pare, non semplificano la vita dei Comuni.

Insomma, sembra che il tema sia in evoluzione e quanto questo in futuro potrà incidere sulle tariffe dei taxi non è dato saperlo. Intanto, il Sole 24 Ore ha pubblicato la classifica che evidenzia dove il costo dei taxi è più alto nelle varie città italiane, riprendendo, come già anticipato, lo lo studio dell’Autorità di regolazione dei trasporti (Art) pubblicato lo scorso aprile.

Una ricerca simile, ma curata dalla piattaforma inglese carspricing a livello internazionale, aveva invece confrontato le tariffe delle principali città più visitate al mondo, individuando in Zurigo quella con il costo dei taxi più alto.

Come è noto sono tante le variabili che incidono sulla tariffa finale che viene applicata nei confronti di chi usufruisce del servizio taxi. I supplementi infatti variano da città a città, quindi per uniformare i dati utili allo studio e permettere un reale confronto dei costi dei taxi tra le varie città, il monitoraggio dell’Art ha preso come punti di riferimento le corse brevi e quelle lunghe con alcuni elementi in grado di rendere paragonabile il costo del servizio.

La classifica per le corse brevi

Per quanto riguarda la corsa breve, si è preso come parametro un percorso urbano di 5 km, a prenotazione, per una persona senza bagaglio, alle ore 10 di un giorno feriale con 5 minuti di sosta.

Le città che si sono classificate sul podio di quelle più care sono: Ferrara (17,6 euro), Taranto con 17,2 euro, Torino (16,7 euro), Forlì e Siracusa (16,5 euro ex equo).

A sorpresa dunque, Roma, Milano e Napoli non figurano tra le città più care per tragitti brevi. Nella Capitale, alla pari di Pescara, cinque chilometri in taxi costano 15 euro, a Firenze 14,8 euro. A Milano si paga con 12,5 euro, praticamente quanto Napoli (12,2 euro).

In fondo alla classifica quindi le città con i taxi meno cari – ci sono Latina (9,6 euro), Bari (9,3), Perugia (9,2) e Padova (6,9). Occorre però precisare che non tutti i Comuni, hanno risposto all’indagine.

La classifica per le corse lunghe

Per le corse lunghe si è preso in considerazione un percorso standard di 10 km con 10 minuti di sosta. In questo caso, si paga di più a Venezia (30,2 euro), Taranto (30 euro), Novara (27,5) e Bolzano (27,3 euro).

Si paga di meno invece a Latina (16,8 euro), Salerno (16,5), Perugia (15,8) e Padova, la più economica d’Italia anche per le corse lunghe, con 15,1 euro.

Vera Monti
Vera Monti
Giornalista pubblicista e precedentemente vice- presidente di un circolo culturale, scrivo di arte e politica - le mie grandi passioni - su varie testate online cercando sempre di trattare ogni argomento in tutte le sue sfaccettature. Ho intervistato vari personaggi della scena artistica nazionale e per Trend online mi occupo principalmente di politica ed economia
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate