Il Consiglio di Amministrazione di *Banca Akros *– banca di Investimento del Gruppo Banco BPM, presieduta da Graziano Tarantini e guidata dall'Amministratore Delegato Marco Turrina – ha approvato i risultati al 31 dicembre 2018.

"L'esercizio 2018 ha visto il positivo completamento delle attività di riorganizzazione definite a livello di Gruppo per le attività di Private Banking e di Corporate & Investment Banking, concretizzatesi con l'avvenuta scissione del ramo d'azienda Private Banking di Banca Akros a favore di Banca Aletti e, correlativamente, del ramo d'azienda Corporate & Investment Banking di Banca Aletti a favore di Banca Akros. In tale contesto, il risultato delle attività di market making e di negoziazione in conto proprio ha risentito delle condizioni di elevata instabilità che hanno caratterizzato i principali mercati finanziari, tradottesi in performance negative per tutte le principali asset class, che hanno influenzato negativamente anche le valutazioni dei portafogli obbligazionari di proprietà a fine periodo. Si è invece evidenziato il positivo contributo delle componenti commissionali, in progresso rispetto al precedente esercizio grazie allo sviluppo delle attività di negoziazione in conto terzi, di quelle sui mercati primari, azionario e obbligazionario, della consulenza nel settore dei c.d. non performing loans e in quello dell'M&A.

Il margine di Intermediazione si è confermato in linea con l'esercizio 2017; la redditività netta, dedotti significativi oneri derivanti dal riaddebito, da parte del Gruppo di appartenenza, dei costi relativi alla migrazione informatica sui sistemi target di Gruppo realizzata nel corso dell'anno e dalle quote ordinarie e straordinarie di contribuzione al Fondo Unico di Risoluzione, si conferma positiva, in calo rispetto al precedente esercizio", ha commentato l'Amministratore Delegato Marco Turrina.