Ennio Doris, fondatore e socio di Banca Mediolanum, ha dichiarato di essere pronto a fare la propria parte nel supporto al sistema finanziario italiano sottoscrivendo una parte dei bond subordinati di Banca Carige che saranno emessi in occasione dell'aumento di capitale da 700 milioni di euro.

Ieri come noto è partita l'offerta agli azionisti di azioni ordinarie della banca ligure in crisi.
L'operazione di rafforzamento patrimoniale dell'istituto passa da un aumento di capitale da 700 milioni di euro, dalla cessione di crediti deteriorati per 2,8 miliardi di euro e dall'emissione di bond subordinati Tier 2 per 200 milioni. Una parte di questi titoli potrebbe dunque essere acquistata da Mediolanum.

Il titolo di Banca Mediolanum segna stamane un rialzo dello 0,6% e si porta a 9,26 euro.

(GD - www.ftaonline.com)