Bioera *comunica di aver ricevuto da parte di *Bracknor Investment una *richiesta di conversione *di n. *8 obbligazioni *parte della prima tranche - emessa in data 12 settembre 2017 - del prestito obbligazionario convertibile (il "Prestito") di cui al contratto concluso tra Bioera e Bracknor in data 1 agosto 2017.

Per quanto riguarda il regolamento del Prestito, si rimanda al comunicato stampa emesso in data 1° agosto 2017 e pubblicato sul sito della Società nella sezione Investor Relations.

Successivamente alla conversione, nell'ambito della prima tranche, risultano ancora da convertire n. 4 obbligazioni convertibili.

Il numero di azioni oggetto della conversione è stato determinato in conformità al dettato del Contratto sulla base del 95% del minore Daily VWAP (prezzo medio ponderato per i volumi delle transazioni) registrato durante i 12 giorni di borsa aperta antecedenti la data di richiesta della conversione.
Il prezzo così determinato è risultato essere pari a Euro 0,21 per azione: pertanto le n. 8 obbligazioni oggetto di conversione danno diritto a sottoscrivere n. 380.952 azioni ordinarie di nuova emissione Bioera pari allo 1,001% del capitale sociale post aumento. Il valore nominale del capitale sociale si incrementerà di Euro 80.000.

In seguito alla richiesta di conversione, il numero totale delle azioni della Società sarà pari a 38.073.186.

*Bioera
*Bioera è una società per azioni con sede a Milano e quotata a Piazza Affari (segmento MTA) che opera quale holding di partecipazioni. La principale controllata è *Ki Group *(società quotata sul mercato AIM-Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A.) attiva, anche per il tramite delle proprie controllate, nel settore della distribuzione all'ingrosso, produzione e vendita al dettaglio di prodotti biologici e naturali, prevalentemente nel territorio nazionale, e principalmente attraverso alcuni canali specializzati (alimentari biologici, erboristerie, farmacie).