Diverse le cifre macroeconomiche pubblicate in giornata. Gli operatori restano in attesa di nuovi sviluppi sulla Brexit.

In Spagna l'istituto di statistica INE ha annunciato che in febbraio l'indice dei prezzi al consumo si è attestato allo 0,2% su base mensile, pari alle attese ma superiore al -1,3% della rilevazione precedente. Rispetto allo stesso periodo del 2018 l'indice è cresciuto dell'1,1%.

L'Istat ha reso noto che nel quarto trimestre 2018 il tasso di disoccupazione aumenta rispetto al trimestre precedente ma diminuisce in confronto a un anno prima; tale andamento si associa a un calo congiunturale e tendenziale del tasso di inattività delle persone con 15-64 anni. Diversamente, nei dati mensili di gennaio 2019 i tassi di disoccupazione e di inattività sono sostanzialmente stabili in confronto a dicembre 2018. Il tasso di disoccupazione aumenta in termini congiunturali, dopo due trimestri di calo, portandosi al 10,6% (+0,3 punti). Il tasso di inattività scende al 34,3% (-0,2 punti) in tre mesi. Nel quarto trimestre 2018 si stima una diminuzione dell'occupazione a cui si associa l'aumento della disoccupazione e il calo dell'inattività. L'input di lavoro utilizzato complessivamente dal sistema economico (espresso dalle ore lavorate di Contabilità Nazionale) registra un calo di 0,3% su base congiunturale e un aumento di 0,4% in termini tendenziali

Eurostat ha reso noto che nel mese di gennaio la produzione industriale della Zona Euro e' diminuita dellì1,1% su base annua (consensus -2,1% a/a). A dicembre la produzione era diminuita del 4,2% rispetto allo stesso periodo nel 2017 . Su base mensile la produzione industriale ha registrato una crescita inattesa dell'1,4% risultando superiore alle attese fissate su un incremento dell'1%. A dicembre la produzione industriale era diminuita dello 0,9% su base mensile.