Non molte le cifre macroeconomiche pubblicate in giornata.

In Germania l'Ufficio Federale di Statistica (Destatis) ha reso noto il dato definitivo relativo all'inflazione di marzo. L'indice dei prezzi al consumo è cresciuto dello 0,4% su base mensile ed è aumentato dell'1,3% su base annuale, risultando pari alle attese e al dato preliminare. A febbraio l'indice era cresciuto dell'1,5% a/a e dello 0,5% su base mensile. L'indice armonizzato è cresciuto dell'1,4% su base annua e dello 0,5% mese su mese, confermando i risultati provvisori di fine marzo.

In Francia l'Ufficio di Statistica Insee ha pubblicato i dati finali sull'inflazione, riportando a marzo una variazione positiva dello 0,7% su base mensile, lievemente inferiore alle attese e alla rilevazione precedente, entrambe fissate su una crescita dello 0,8%. Su base annua l'inflazione è cresciuta dell'1,1% pari al consensus e alla rilevazione di febbraio. Nel mese di marzo l'indice armonizzato dei prezzi al consumo è cresciuto dello 0,9% su base mensile ed è aumentato dell'1,3% su base annuale.

Aste in Europa:
- La Spagna ha collocato un totale di 3,944 mld di euro titoli di Stato a medio-lungo termine. Nel dettaglio i Bonos a 5 anni sono stati assegnati per un importo pari a 2,694 miliardi di euro con rendimento a +0,175% dal +0,154% dell'asta precedente, i Bonos a 15 anni (collocati per 1,249 mld di euro) con tasso all'1,652% dall'1,864% precedente.
- Il Tesoro ha collocato BTP con scadenza nel luglio 2022 (isin IT0005366007) per 2,500 milioni di euro. Il rendimento si è attestato allo +1,08% in crescita di 1 basis point e bid to cover pari a 1,62. Sono stati inoltre assegnati 3,750 milioni di euro in BTP luglio 2026 (isin IT0005370306). Il rendimento medio si è attestato al 2,05% e il bid to cover pari a 1,36 volte. Il Tesoro ha poi collocato BTP con scadenza nel marzo 2035 (isin IT0005358806) per 1,500 mld di euro. Il rendimento si è attestato al 3% e bid to cover pari a 1,37.