Diverse le cifre macroeconomiche pubblicate in giornata.

L'Ufficio Federale di Statistica Destatis ha reso noto che i prezzi alle importazioni in Germania nel mese di dicembre sono aumentati dello 0,2% su base mensile dal +0,5% precedente, risultando inferiori alle attese fissate su un incremento mensile pari allo 0,3% e sono scesi dello 0,7% su base annuale, dal -2,1%, attestandosi sotto la flessione attesa del 0,6% su base annua. I prezzi delle esportazioni sono invece cresciuti su base mensile aumentando dello 0,4% rispetto a dicembre 2018.

Il clima dei consumatori tedeschi migliora a febbraio. Il clima dei consumatori sale di 0,2 punti, a 9,9 punti, rispetto al mese precedente a 9,7 punti (rivisto da 9,6 punti) grazie a un ritorno all'ottimismo dei consumatori per quanto riguarda le aspettative economiche e di reddito. Le attese erano fissate su un indice pari a 9,6 punti.

Nel Regno Unito, l'Indice Nazionale dei Prezzi delle Abitazioni (Nationwide Housing Price Index), che misura la variazione mensile nel prezzo medio per una abitazione con un mutuo ipotecario, a gennaio ha registrato una variazione positiva dello 0,5% rispetto al mese precedente, dopo un incremento dello 0,1% a dicembre. Su base annuale l'indice è cresciuto dell'1,9%, risultando superiore al dato precedente (+1,4%) e alle attese (+1,5%). Gli analisti di Nationwide ritengono che i prezzi delle abitazioni resteranno stabili per tutto il 2020.

La fiducia delle famiglie sulla situazione economica è cresciuta a gennaio. L'indice sintetico si è attestato a 104 punti, al di sopra della media di lungo termine (100). Le attese erano fissate su un indice pari a 102 punti.

In Spagna in dicembre le vendite al dettaglio sono aumentate dell'1,7% rispetto allo stesso periodo del 2018, dal +2,9% della lettura precedente. Su base mensile le vendite al dettaglio sono scese dello 0,7%.