Poche le cifre macroeconomiche pubblicate in giornata.

Il Dipartimento dell'Economia e della Tecnologia tedesco ha reso noto che a febbraio gli ordinativi industriali sono diminuiti dell'1,4% rispetto al mese precedente, risultando però superiori alle attese degli analisti fissate su un decremento del 2,4%. A gennaio gli ordinativi erano cresciuti del 4,8% rispetto al mese precedente. Su base annuale gli ordinativi ricevuti sono cresciuti del 1,5% rispetto allo stesso periodo del 2019. A febbraio, la pandemia di coronavirus non ha ancora avuto un notevole impatto sui nuovi ordini in Germania.

Nel Regno Unito il CIPS (Chartered Institute of Purchasing & Supply) e Markit Economics hanno reso noto che nel mese di marzo l'indice IHS Markit/CIPS relativo al settore delle costruzioni e' crollato a 39,3 punti dai 52,6 punti di febbraio, risultando inferiore alle attese fissate a 44 punti e sui livelli più bassi da aprile 2009.

La diffusione globale del nuovo virus corona ha fatto precipitare l'economia mondiale in una profonda recessione, senza eccezioni. I dati economici di sentix sono crollati rapidamente in tutte le regioni del mondo. L'indice generale è sceso da -17,1 punti di marzo a -42,9 punti, sul livello più basso di sempre.

Aste in Europa:
- In Francia l'Agenzia del Tesoro AFT ha collocato 6,489 miliardi di euro in bond (BTF) a breve termine. Nel dettaglio sono stati assegnati 498 miliardi di euro in BTF a 3 mesi con rendimento negativo al -0,514% da -0,486% precedente e bid to cover pari a 3,99 volte. Sono poi stati assegnati 3,196 milioni di euro in BTF a 6 mesi con rendimento al -0,477% da -0,478% e bid to cover a 2,38 e 1,298 milioni di euro in BTF a 20 settimane al -0,479% dal -0,488% con rapporto di copertura al 2,79. Infine sono stati collocati 1,497 miliardi di euro in BTF a 50 settimane al -0,465% da -0,494% e bid to cover pari a 2,95.

Aumentano i depositi overnight presso la Bce. L'ultima rilevazione giornaliera indica che i depositi di breve delle banche europee presso la Banca centrale europea ammontano a 250,850 miliardi di euro, dai 227,001 miliardi della lettura precedente. Restano a zero i prestiti marginali.

Spread BTP/Bund a 199 punti base nel pomeriggio. Il rendimento dei titoli di Stato italiani a 10 anni si attesta all' 1,57%.

Deboli i titoli di Stato tedeschi. Il Bund future di giugno 2020 scende a 171,86 punti (-0,12%) ed il Bobl future si attesta a 134,98 punti (-0,01%).

(CC - www.ftaonline.com)