Se si cercano rendimenti bisogna inventarsi delle strategie alternative anche nell’ambito obbligazionario, soprattutto in presenza della nuova ondata di politiche monetarie espansive che si tradurranno in tassi bassi o a zero ancora per lungo tempo. I modi per farlo possono essere tanti. Oggi ne proponiamo uno piuttosto semplice, che si adatta a vari emittenti ma che suggeriamo relativamente a una corporate idonea a tal scopo.

Di che si tratta?

L’abbiamo detto: è facile. Consiste nell’impegnare un certo importo in obbligazioni con yield quanto meno oltre il 3,5%, ottenibili nella fase attuale solo con scadenze lunghe. Dopo averle messe in portafoglio non resta che incassare le cedole e reinvestirle in azioni della stessa società, purché questa garantisca dividendi significativi. Si ottiene così una specie di effetto leva che progredisce con il passare del tempo. Sperimentata da un certo periodo con emittenti soprattutto Usa, la strategia si è dimostrata particolarmente redditizia per l’effetto congiunto di due fattori:

  1. la creazione di fatto di un piano di acquisto azionario consente di mediare le quotazioni d’ingresso, sfruttandone le variazioni;
  2. l’incremento del numero delle azioni, con il passare degli anni, fa disporre di un monte dividendi sempre maggiore, che a sua volta può essere reinvestito sullo stesso emittente. In altre parole si favorisce di un effetto leva. 

Fondamentale la solidità

Scelta importante consiste nel puntare su corporate solide e con business di lungo periodo. Per esempio Apple, Philip Morris, Royal Dutch Shell, Procter&Gamble ed Exxon Mobil. Non sempre però le relative obbligazioni hanno le caratteristiche di scadenze elevate e rendimenti utili per tale strategia. La prospettiamo così per un emittente europeo attraente, il petrolifero francese Total. Che proprio in questi giorni ha annunciato una serie di bond in dollari, fra cui il più adeguato è la scadenza 12/7/2049, tasso fisso 3,461%, Isin US89153VAU35, valuta Usd, importo 1 miliardo di Usd, taglio 2.000 Usd, rating A+ outlook positivo, titolo per ora trattato sull’Otc. Non si hanno ancora indicazioni di prezzo, poiché il bond è stato collocato nelle ultime ore. Lo utilizziamo come riferimento ma naturalmente l’abbinata bond/azione può essere costruita con altri emittenti, presenti anche su Mot o Tlx.