Borsa italiana poco mossa in avvio, focus su verbali FOMC: Ftse Mib -0,08%.

*Il Ftse Mib segna -0,08%, il Ftse Italia All-Share -0,09%, il Ftse Italia Mid Cap -0,13%, il Ftse Italia Star -0,16%.

Mercati azionari europei incerti: *DAX -0,2%, FTSE 100 +0,3%, CAC 40 invariato, IBEX 35 +0,4%.

Future sugli indici azionari americani in ribasso dello 0,1% circa. Le chiusure dei principali indici della seduta precedente a Wall Street: S&P 500 +0,06%, Nasdaq Composite +0,07%, Dow Jones Industrial +0,19%.

Mercato azionario giapponese in verde, il Nikkei 225 termina a +0,27%. Borse cinesi positive alla riapertura dopo la festività di ieri: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a +1,38%, l'indice Hang Seng della borsa di Hong Kong al momento segna +0,3% circa.

*Ottimo avvio di seduta per Azimut (+2,4%) *che ha lanciato un'offerta di riacquisto sulle obbligazioni subordinate convertibili 2020 per 250 milioni di euro. Il gruppo ha anche comunicato che prevede di chiudere il primo trimestre del 2017 con un utile netto consolidato tra i 57 e i 67 milioni di euro e ricavi consolidati tra i 198 e i 215 milioni di euro, in linea con l'aggiornamento dato al mercato a inizio marzo. Azimut prevede inoltre di realizzare una raccolta netta consolidata di oltre 1,7 miliardi di euro nel trim1 2017, "ai quali va aggiunta la raccolta all'estero realizzata nel mese di marzo al momento non formalmente disponibile".

Sale CNH Industrial (+1,8%) in scia alla concorrente USA Caterpillar (+2% ieri al NYSE), a sua volta favorita da un report di Goldman Sachs.

*Si conferma debole FCA (-1,4%) *dopo il -5% di due giorni fa in scia ai deludenti dati sulle immatricolazioni in USA.

UniCredit (+0,6% a 14,09 euro) positiva grazie a Goldman Sachs: target incrementato da 19 a 19,40 euro e titolo nella conviction buy list (titoli da acquistare con decisione). Secondo MF la banca guidata da ean Pierre Mustier ha avviato stamattina il collocamento di un bond in dollari USA in due tranche, a 5 e 10 anni.