La Borsa di New York ha aperto la seduta in leggero rialzo sulle speranze di misure di sostegno all'economia da parte della Bce (la decisione sarà annunciata giovedì). Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,28%, l'S&P 500 lo 0,03%. Poco sotto la parità il Nasdaq Composite (-0,04%).
Tra i titoli in evidenza HD Supply Holdings -4,21%. Il distributore industriale ha chiuso il secondo trimestre con un utile per azione adjusted in linea con le attese (1,08 dollari). Peggio del previsto i ricavi a 1,6 miliardi di dollari contro gli 1,63 miliardi del consensus. Piuttosto deludenti anche le stime per il terzo trimestre; la società prevede un Eps adjusted compreso tra 0,96 e 1,05 dollari (consensus 1,05 dollari) su ricavi per 1,62-1,67 miliardi (consensus 1,69 miliardi).
Ford Motor -1,36%. L'agenzia Moody's ha tagliato il rating del gruppo automobilistico a "Ba1" da Baa3".
Exxon Mobil +0,78%. Secondo fonti citate da Reuters, Repsol sarebbe in trattativa avanzata per acquisire alcune attività del colosso petrolifero nel Golfo del Messico per circa 1 miliardo di dollari. La big oil texana aveva avviato la vendita degli asset lo scorso anno.
Apple +1,18%. Il gruppo di Cupertino in un evento ha presentato il nuovo iPhone11 (disponibile in 3 versioni) ed il servizio di Tv a pagamento a 4,99 euro al mese che sfiderà Netflix (-2,16%).
Wendy's -10,20%. Il gruppo della ristorazione ha lanciato un profit warning. L'utile per azione adjusted è ora atteso in calo tra il 3,5% ed il 6,5% contro una crescita tra il 3,5% ed il 7% della precedente guidance. Guggenheim ha tagliato il rating sul titolo a "neutral " da "buy".
McDonald's -3,53%. Il gigante dei fast-food ha annunciato l'acquisto della start up Apprente, società specializzata nelle tecnologie vocali.