Il Consiglio di Amministrazione di Clabo, società leader mondiale nel settore delle vetrine espositive professionali per gelaterie, pasticcerie, bar, caffetterie ed hotel, quotata sul mercato AIM Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana, riunitosi in data odierna, ha deliberato, alcune modifiche al regolamento del prestito, denominato «Clabo S.p.A. 6% 2016-2021» (n. ISIN IT0005203077) di nominali Euro 3.750.000,00 (il "Regolamento"). Le modifiche riguardano principalmente i parametri finanziari e si sono rese necessarie a seguito della revisione del Piano Industriale del gruppo per l'operazione di acquisizione del 51% della partecipazione nell'americana HMC che ha determinato dinamiche prospettiche nei parametri che il piano originario, in vigore all'epoca dell'emissione del prestito, non considerava. In particolare le modifiche deliberate sono concernenti:

  • "il rafforzamento della clausola del Change of Control"
    All'articolo 14 punto (viii) infatti si precisa che costituirà un "Evento Rilevante" l'eventuale perdita di controllo dell'emittente da parte Pierluigi Bocchini (anche in forma congiunta con Alessandro Bocchini) derivante anche dall'escussione del pegno che verrà costituito sulle azioni dell'Emittente. A tal proposito, è stata altresì rivista e aggiornata, nell'articolo 15, la definizione di "Pegno Azioni" di cui alla lettera e) della definizione "Vincoli Ammessi" nei termini che seguono "pegno sulle azioni dell'Emittente che verrà costituito dalla Clabofin S.r.l., entro e non oltre il 31 marzo 2019, nei termini condivisi con i curatori del Fallimento Sogepi Srl in Liquidazione, previamente illustrati agli Obbligazionisti, ed in favore del Fallimento Sogepi Srl in Liquidazione";