• "l'introduzione di un limite alla distribuzione degli utili"
    L'articolo 15 punti (ii) e (iii) relativo agli "Impegni dell'Emittente" nella nuova formulazione prevede rispettivamente di "non distribuire riserve disponibili, quali risultanti dall'ultimo bilancio approvato dall'Emittente per un ammontare superiore all'80% (ottanta per cento)" e di "non distribuire gli utili di esercizio qualora il rapporto tra Indebitamento Finanziario Netto ed EBITDA sia uguale, o maggiore a, 4,0; in caso contrario, purché alla relativa data di distribuzione, non si sia verificato né sia pendente alcun Evento Rilevante, distribuire gli utili entro i seguenti limiti (i) qualora il rapporto tra Indebitamento Finanziario Netto e EBITDA sia inferiore a 3,0, il 100% degli utili (ii) qualora il rapporto tra Indebitamento Finanziario Netto e EBITDA sia ricompreso fra 3,0 (incluso) e 3,5 (escluso), nel limite massimo del 75% (settantacinque per cento) degli utili annuali conseguiti e distribuibili, (iii) qualora il rapporto tra Indebitamento Finanziario Netto e EBITDA sia ricompreso fra 3,5 (tre virgola cinque) (incluso) e 4,0 (quattro) (escluso) nel limite massimo del 50% (cinquanta per cento) degli utili annuali conseguiti e distribuibili";

  • "modifiche alle operazioni straordinarie consentite"
    La nuova definizione nell'articolo 15 di "Operazioni Straordinarie Consentite": (a) eliminando il punto (v) relativo all'acquisizione del ramo di azienda di una società competitor avente sede legale in Cina, (b) specificando al nuovo punto (v) che le operazioni straordinarie siano consentite, inter alia, qualora per l'intera durata del Prestito il rapporto tra Indebitamento Finanziario Netto e EBITDA sia inferiore a 2,5x, e (c) introducendo al punto (vi) la seguente ulteriore casistica di operazioni straordinarie consentite "investimenti in immobilizzazioni materiali e immateriali il cui controvalore (in natura o in denaro) complessivo cumulato, a partire dall'esercizio 2019 e fino a tutta la durata del Prestito, non sia superiore a Euro 6.000.000,00 (seimilioni/00)"; - l'Allegato A e la definizione di "Attestazione di Conformità" ove si precisa che la medesima sarà sottoscritta dalla società incaricata della revisione legale dei conti dell'Emittente la quale attesterà la corretta procedura di calcolo dei parametri finanziari;