Eni ha dato mandato a Barclays, BNP Paribas, Crédit Agricole CIB, J.P. Morgan, Mediobanca e UniCredit per l'organizzazione del collocamento di nuove emissioni obbligazionarie a tasso fisso con durata di 6 anni e di 11 anni, nell'ambito del proprio programma di Euro Medium Term Note in essere.

Le emissioni avvengono in esecuzione di quanto deliberato dal Consiglio di Amministrazione di Eni il 23 aprile 2020 e sono volte a mantenere una struttura finanziaria equilibrata in relazione al rapporto tra indebitamento a breve e a medio-lungo termine e alla vita media del debito di Eni.

I prestiti obbligazionari, destinati agli investitori istituzionali, saranno collocati compatibilmente con le condizioni di mercato e successivamente quotati alla borsa di Lussemburgo.

Il rating di Eni relativo al debito di lungo termine è A- (outlook negative) per Standard & Poor's, Baa1 (outlook stabile) per Moody's e A- (outlook stabile) per Fitch.

(GD - www.ftaonline.com)