Il Consiglio di Amministrazione di *Equita Group *ha approvato in data 13 marzo 2019 il progetto di bilancio della Società e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2018.
I risultati dell'esercizio evidenziano una crescita dell'11% rispetto allo scorso anno in termini di Ricavi Netti Consolidati e del 4% se si esclude il consolidamento del ramo d'azienda acquisito a maggio 2018 da Nexi S.p.A.
L'Utile Netto Consolidato è invece risultato in linea con l'esercizio precedente ma, se corretto per le voci non-ricorrenti, è cresciuto del 7%, mantenendo una marginalità post-tasse del 20%.

L'Amministratore Delegato di Equita, Andrea Vismara, ha commentato: "Nonostante il contesto di mercato sfidante, i risultati del 2018 evidenziano una performance positiva e dimostrano le forti capacità di Equita. Durante l'anno l'Area Mercati ha registrato quote di mercato in crescita nell'intermediazione per conto terzi di titoli azionari, obbligazionari e derivati. L'Investment Banking si è confermato anche nel 2018 come importante motore di crescita, consolidando ulteriormente la sua posizione di leader indipendente in Italia e ponendosi come partner di riferimento per le imprese e le istituzioni finanziarie. L'Alternative Asset Management ha invece gestito con successo le iniziative intraprese negli anni scorsi e, grazie al lancio di nuovi prodotti, è arrivata a gestire un miliardo di euro nel corso del 2018."

Vismara ha inoltre aggiunto: "Durante l'anno abbiamo investito molto, non solo nel completamento e nell'ottimizzazione della struttura del Gruppo ma anche in iniziative che genereranno ricavi nel medio termine. Abbiamo inoltre investito nel rafforzamento del nostro brand e della nostra posizione sul mercato. Siamo tra le poche Investment Bank europee ad essere cresciute in un contesto di mercato difficile e questo ci rende orgogliosi e ci permette di guardare al futuro con fiducia"