Il Consiglio di Amministrazione di ERG S.p.A., riunitosi ieri, ha approvato il Resoconto Intermedio sulla Gestione al 30 settembre 2020.

Terzo Trimestre 2020
• MOL consolidato adjusted : 99 milioni di Euro, 107 milioni nel terzo trimestre 2019.
• Risultato netto di Gruppo adjusted: 9 milioni di Euro, 7 milioni nel terzo trimestre 2019.

Primi nove mesi 2020
• MOL consolidato adjusted: 362 milioni di Euro, 380 milioni nei primi 9 mesi 2019.
• Risultato netto di Gruppo adjusted: 79 milioni di Euro, 75 milioni nei primi 9 mesi 2019.

L'indebitamento finanziario netto adjusted risulta pari a 1.421 milioni, in diminuzione di 82 milioni rispetto al 30 giugno 2020 (1.503 milioni). La variazione riflette gli investimenti del periodo (23 milioni) principalmente correlati alle attività di costruzione dei parchi eolici in UK e Francia, più che compensati dal positivo flusso di cassa (113 milioni3 ) anche a seguito dell'incasso dei Titoli di Efficienza Energetica maturati nel 2019. L'indebitamento finanziario netto adjusted è rappresentato al netto degli effetti derivanti dall'applicazione dell'IFRS 16, non includendo pertanto l'attualizzazione dei pagamenti futuri dei canoni di locazione pari al 30 settembre 2020 a circa 75 milioni.

Luca Bettonte Amministratore Delegato di ERG ha commentato:
"In un contesto di mercato ancora penalizzato dagli effetti del COVID-19, i risultati operativi del trimestre registrano una contenuta flessione mentre l'utile netto è in crescita, grazie anche al minor costo del debito a seguito dell'emissione di Green Bond e delle contestuali operazioni di liability management. Il margine operativo lordo sconta nel confronto con lo scorso anno un effetto perimetro negativo dovuto al pieno consolidamento dei parchi eolici acquisiti in Germania nel terzo trimestre 2019, e il venire meno della produzione di certificati bianchi di uno dei due moduli del CCGT. Al netto di tali effetti i risultati del trimestre sarebbero stati sostanzialmente in linea col 2019, grazie al maggior contributo di eolico e solare in Italia e nonostante l'idroelettrico in calo per la perdurante scarsa piovosità in Centro Italia. Significativo il contributo delle coperture effettuate sullo scenario prezzi. Stante i risultati del trimestre e il positivo andamento registrato ad ottobre confermiamo le nostre guidance, mentre aumentiamo la nostra capacità di sviluppo all'estero e registriamo con soddisfazione la positiva evoluzione della normativa sul repowering in Italia."

Guidance 2020 – Confermata la previsione comunicata nel precedente trimestre per un margine operativo lordo compreso in un intervallo tra 480 e 500 milioni di euro, investimenti tra 150-180 milioni, e indebitamento finanziario netto tra i 1.350 e i 1.430 milioni di euro.

(RV - www.ftaonline.com)