FS Italiane presenta agli investitori istituzionali il primo Green Bond Report. In base ai green bond principles, emanati dall'International Capital Market Association (ICMA), il documento contiene i principali risultati raggiunti nelle performance di sostenibilità.

Risultati conseguiti con l'allocazione di tutti i proventi derivanti dal green bond inaugurale di FS Italiane, la prima e unica emissione green sul mercato fatta da un operatore ferroviario e destinata all'acquisto di nuovi treni.

L'emissione obbligazionaria green è stata molto apprezzata dagli investitori istituzionali, in particolare all'estero dove è stato collocato circa il 60%, con una cedola allo 0,875%, la più bassa mai ottenuta da FS Italiane per un bond pubblico sul mercato dei capitali.

Il Green Bond Report ha l'obiettivo di informare su qualità e quantità degli investimenti di FS Italiane finanziati attraverso il green bond e sugli impatti positivi di tali investimenti in termini di sostenibilità ambientale.

I risultati del report evidenziano un significativo risparmio energetico e una sensibile riduzione di emissioni di CO2, grazie ai nuovi treni. La metodologia di calcolo degli indicatori di performance ambientali prevede un confronto con treni comparabili. Il report è arricchito dalla valutazione di KPMG, la prestigiosa società indipendente di revisione e auditor dei bilanci del Gruppo FS Italiane.

Valutazione che evidenzia positivamente il rispetto da parte di FS Italiane delle linee guida sia internazionali sia interne - come definite nel 2017 all'interno del proprio Green Bond Framework - oltre che l'applicazione della metodologia di calcolo e l'attribuzione delle risorse economiche per investimenti sostenibili.